Rassegna settimanale 25 aprile -1 maggio: Giappone e Corea del Sud

25 Aprile, Giappone – Tre navi della guardia costiera cinese nelle acque territoriali giapponesi 

Tre navi appartenenti alla guardia costiera cinese sono state avvisate nelle acque territoriali giapponesi nei pressi delle Isole Senkaku, situate nel Mar Cinese Orientale, nella mattinata di domenica 24 aprile.

È stata la prima intrusione di questo genere da parte di navi del governo cinese dal 14 aprile.

La Guardia Costiera giapponese ha dichiarato di aver individuato nella giornata del 24 aprile alle ore 10:00 le navi cinesi durante un giro di pattugliamento  nei pressi di alcune isole disabitate appartenenti alla prefettura di Okinawa.

Le Isole Senkaku sono amministrate dal governo giapponese, tuttavia, sono rivendicate sia dalla Cina che da Taiwan, rispettivamente come Isole Diaoyu e Tiaoyutai.

Fonte: Japan Today  http://www.japantoday.com/category/national/view/3-chinese-coast-guard-ships-enter-japanese-waters-off-senkakus

26 Aprile, Giappone – Sono 700 le cause intentate contro il governo e le nuove leggi di sicurezza

Più di 500 persone a Tokyo e circa 200 residenti della prefettura di Fukushima hanno intrapreso azioni legali contro il governo giapponese per dimostrare le propria opposizione alle nuove leggi sulla sicurezza, promulgate dall’amministrazione Abe.

Le leggi sono ritenute violare i principi pacifisti della Costituzione giapponese. Questa prima ondata di querele è parte di un progetto nazionale di opposizione organizzato da un gruppo di esperti legali e da tutti coloro che sono contrari all’espansione del ruolo delle Forze di Autodifesa, entrato in vigore nel mese di marzo, dopo essere stato approvato dalla Dieta nel settembre 2015.

I ricorrenti hanno dichiarato che il diritto all’autodifesa collettiva viola l’articolo 9 della Costituzione e rappresenta la causa potenziale di gravi danni per il Paese. Il gruppo ha richiesto, inoltre, il risarcimento monetario per gli effetti di queste nuove leggi. Il dispiegamento delle Forze di Autodifesa mette a rischio il diritto dei querelanti di condurre una vita pacifica, dal momento che potrebbe innescare guerre e attacchi terroristici.

Fonte: The Japan Times http://www.japantimes.co.jp/news/2016/04/26/national/700-people-file-suits-japans-new-security-laws/#.Vx-xbXqpXqB

27 aprile, Washington e Seoul: patto di cooperazione spaziale

Nella giornata di mercoledì 27 aprile, la Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno sottoscritto un accordo per regolare la cooperazione nello spazio.

Il Ministro degli Esteri Yun Byung Se e l’Ambasciatore statunitense in Corea del Sud Mark Lippert hanno sottoscritto il “Framework Agreement for Cooperation in Aeronautics and the Exploration and Use of Airspace and Outer Space for Civil and Peaceful Purposes”, presso il Plaza Hotel, Seoul.

Questo è il primo caso di accordo tra gli Stati Uniti e un Paese asiatico per cooperare nell’ambito dell’esplorazione spaziale per scopi pacifici.

Il patto ha seguito l’accordo tra il Presidente Park Geun Hye e il Presidente Barack Obama, risalente all’incontro dei due leader negli Stati Uniti nello scorso ottobre.

“L’alleanza tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud ha continuato a crescere negli ultimo 60 anni, evolvendosi in un rapporto che va ben oltre la semplice alleanza militare. La cooperazione spaziale è un traguardo degno di nota” ha commentato il Ministro Yun.

Fonte: The Korea Times, http://www.koreatimes.co.kr/www/news/nation/2016/04/120_203506.html

28 Aprile, Visita del premier Abe in Europa e Russia

Il Primo Ministro Abe visiterà l’Europa e la Russia per sette giorni a partire da domenica 1 maggio. Questa visita è stata formalmente approvata durante un incontro nella giornata di mercoledì 27 aprile.

Abe visiterà l’Italia, la Francia, la Germania e la Germania, stati europei membri del gruppo dei G7, il cui incontro è previsto per le giornate del 26 e 27 maggio in Giappone, nella prefettura di Mie. Il Premier giapponese ha dichiarato la sua volontà di sollecitare i leader europei a una stretta collaborazione per garantire il successo del prossimo summit.

La partenza di Abe era stata inizialmente prevista per venerdì 29 aprile, tuttavia, a causa delle gravi consegue causate dai due terremoti nel Kyushu, è stata posticipata.

Abe visiterà anche Brussels e incontrerà i leader delle istituzioni europee. Il premier giapponese sta ancora considerando la possibilità di visitare i luoghi degli attacchi terroristici dello scorso marzo e di porgere un tributo floreale.

Fonte: The Japan News by Yomiuri Shinbum http://the-japan-news.com/news/article/0002908069

29 Aprile, Nord Corea richiede agli Stati Uniti di fermare le azioni provocatorie a Panmunjom

Nella giornata di venerdì 29 aprile, la Corea del Nord ha richiesto alle truppe statunitensi di fermare le azioni provocatori a Panmunjom, il “villaggio della tregua”.

Secondo l’agenzia di stampa nordcoreana, un portavoce del Korea People’s Army  (KPA) ha dichiarato che le forze statunitensi hanno condotto azioni provocatorie atte a innervosire l’esercito nordcoreano di stanza a Panmunjom.

“I militari statunitensi hanno compiuto gravi azioni provocatorie, come puntare i propri fucili contro i soldati nordcoreani nell’avamposto di Oryonggye il 20 e il 21 aprile” ha commentato il portavoce.

Secondo le fonti nordcoreane, le provocazioni sarebbero continuate fino al 26 aprile, sotto forma di insulti e minacce nei confronti del personale militare in servizio.

Le forze di Pyongyang hanno dichiarato di essere pronte a punire senza pietà i militari statunitensi qualora le provocazioni oltrepassino il livello di tolleranza.

Fonte: The Korean Herald  http://www.koreaherald.com/view.php?ud=20160429000874

30 aprile, Cina e Giappone: accordo per la cooperazione 

Il Ministro degli Esteri giapponese Kishida Fumio e il Ministro degli Esteri cinese Yi Wang si sono incontrati nella giornata di sabato 30 aprile presso la Diaoyutai  State Guesthouse di Pechino.

L’incontro è stato organizzato per definire una linea di azione comune al fine di rafforzare in modo pacifico i fragili rapporti diplomatici fra i due paesi.

Il Ministro Kishida ha annunciato il raggiungimento di un accordo al termine dell’incontro e ha evidenziato che entrambi i paesi hanno dimostrato la propria preoccupazione per le continue provocazioni da parte della Corea del Nord.

Durante gli ultimi quattro anni, nessuno ministro degli esteri giapponese aveva dimostrato la volontà di recarsi in Cina per una visita diplomatica. Questo episodio è la dimostrazione del fatto che i due paesi stanno considerando un rafforzamento del rapporto diplomatico e l’organizzazione di più incontri politici di alto livello.

Fonte: The Mainichi, http://mainichi.jp/english/articles/20160430/p2g/00m/0dm/057000c

1 maggio, Naoto Kan riceve un premio per la sua lotta contro l’energia nucleare

L’ex Primo Ministro Kan Naoto ha ricevuto nella giornata di sabato 30 aprile un premio per i suoi sforzi atti a fermare la produzione di energia nucleare a seguito dell’incidente nella centrale di Fukushima (2011). La cerimonia si è svolta a Francoforte, con la partecipazione di Trittin Juergen, ex Ministro per l’Ambiente, che ha presentato il politico giapponese come un forte promotore dell’energia rinnovabile.

Durante il suo discorso, Kan ha dichiarato la propria volontà di continuare a lottare per un Giappone libero dal nucleare. “L’incidente ha rovesciato completamente la percezione che le centrali nucleari siano sicure” ha commentato.

Un rappresentante della società elettrica EWS, fondata a Schoenau grazie a un’iniziativa cittadina contro l’energia nucleare, ha consegnato un certificato di riconoscimento all’ex premier giapponese.

Kan ha ricoperto il ruolo di Primo Ministro per il Partito Democratico giapponese (DPJ) dal giugno 2010 al settembre 2011. A seguito delle critiche emerse in relazione alla gestione delle conseguenze relative allo tsunami dell’11 marzo 2011 e al disastro nucleare di Fukushima, Kan ha rassegnato le dimissioni.

Fonte: Japan Today, http://www.japantoday.com/category/politics/view/germany-gives-ex-pm-kan-award-for-efforts-to-phase-out-nuclear-power-in-japan

Featured Image Source http://www.japantimes.co.jp/news/2016/04/26/national/700-people-file-suits-japans-new-security-laws/#.Vx-xbXqpXqB

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s