Rassegna settimanale 9-15 novembre: Giappone e Corea del Sud

10 novembre 2015, GIAPPONE -Il Giappone e la Casa Bianca escludono ufficialmente la riapertura del Pacific Trade Pact

Il Giappone e l’amministrazione Obama hanno ufficialmente respinto le esortazioni di alcuni legislatori statunitensi a riconsiderare un accordo commerciale trans-Pacifico, e hanno dichiarato che ogni tentativo di rinegoziazione porterebbe all’annullamento dell’interno accordo.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/2015/11/10/us-trade-tpp-idUSKCN0SZ28N20151110#FTbg0fFVm7g6zV26.97

 

11 novembre 2015, GIAPPONE – Volo d’inaugurazione per il primo aereo passeggeri di produzione giapponese da cinquant’anni

Il primo aereo passeggeri a essere prodotto in Giappone da cinquant’anni ha concluso il suo volo d’inaugurazione. Il Mitsubishi Regional Jet (MRJ) ha completato il volo della durata di un’ora e mezza.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/2015/11/11/us-mitsubishi-airplane-idUSKCN0T02A820151111#KRpESO3qlTE88siZ.97

 

12 novembre 2015, COREA DEL SUD – Deboli prospettive lavorative spingono i ragazzi sudcoreani verso scuole professionali

La Corea del Sud è un Paese ossessionato dal successo accademico. Ma il tasso di disoccupazione sta portando molti giovani a riconsiderare le loro priorità. Il tasso di diplomati che si iscrivono a università è calato drasticamente: dal 77% del 2008 al 70,8% del 2015. A causa dell’economia stagnante e di un mercato del lavoro estremamente rigido, infatti, è diventato difficile fare carriera, e punteggi alti nei test d’ammissione all’università non assicurano più il successo futuro.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/2015/11/12/us-southkorea-economy-students-idUSKCN0T02I520151112#Qpo2cFAlTXmLPuOd.97

 

13 novembre 2015 – Park esorta Abe a risolvere la questione delle Comfort Women

Il Presidente sudcoreano Park Geun-hye ha nuovamente esortato il Primo Ministro Giapponese Abe ha “guarire le ferite delle comfort women”, donne, per la maggior parte coreane, costrette a prostituirsi nei bordelli militari giapponesi prima e durante la Seconda Guerra Mondiale.

La Corea del Sud esige dal Giappone delle scuse ufficiali, e delle forme di compensazione adeguate per le ex comfort women ancora in vita. Il Giappone, dal canto suo, si attesta sulle scuse governative fornite nel 1993, temendo che, se affrontasse nuovamente la questione con nuove concessioni, la Corea del Sud rifiuterebbe di concludere la disputa.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/2015/11/13/us-southkorea-park-idUSKCN0T217120151113#EuLIcddIAGUGHiPA.97

 

14 novembre 2015, COREA DEL SUD – Massicce proteste contro la riforma del lavoro proposta da Park

Decine di migliaia di persone hanno protestato a Seoul contro le politiche di riforma del lavoro e dell’istruzione proposte dal Presidente Park in una delle manifestazioni più massicce degli ultimi anni; la polizia si è vista costretta a ricorrere a barricate e idranti. Le proposte comprendono piani per rendere il mercato del lavoro più flessibile, concedendo ai datori di lavoro maggior libertà d’azione nel licenziare i dipendenti, e l’istituzione di un comitato, approvato dal Governo, per la redazione dei libri di testo di storia per le scuole superiori. Gli organizzatori della manifestazione chiedono le dimissioni di Park. Park si trova in Turchia per partecipare agli incontri del G20.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/2015/11/14/us-southkorea-protest-idUSKCN0T30O520151114#pJPPEjRyv3d1JUlZ.97

 

15 novembre 2015, COREA DEL SUD – Zero tolleranza contro le violenze alle proteste di Seoul

Il Governo sudcoreano si è impegnato a reprimere qualunque ulteriore protesta violenta, dopo gli eventi che nella giornata di sabato 14 novembre hanno portato all’arresto di dozzine di persone che protestavano contro le riforme del lavoro. I protestanti hanno dichiarato che scenderanno nuovamente per strada il 5 dicembre.

Secondo i dati diffusi dalla polizia, più di 60000 persone hanno partecipato alle proteste di Seoul, e un gruppo di alcune dozzine si è scontrato con la polizia, cercando di irrompere attraverso le barricate. La polizia si è vista costretta all’uso di idranti e spray urticanti contro i protestanti, alcuni dei quali avevano tubi di metallo o di bambù.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/2015/11/15/us-southkorea-protest-idUSKCN0T40AB20151115#w1wy1oWAQWp3e4ej.97

(Featured Image Source: Reuters)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s