Rassegna settimanale 14-20 giugno: Giappone e Corea del Sud

 

14 giugno, GIAPPONE – Relatore speciale dell’ONU richiama l’attenzione mondiale sulla questione degli ostaggi

Marzuki Darusman, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani in Corea del Nord, ha chiesto la cooperazione internazionale per risolvere la questione degli ostaggi giapponesi.

Già da febbraio, una commissione d’inchiesta ONU sulla Corea del Nord, di cui Darusman era membro, aveva accusato il leader nordcoreano Kim Jong Un, insieme ad altre importanti figure del governo comunista, di aver commesso crimini contro l’umanità.

Darsuman ha sostenuto che quella degli ostaggi giapponesi non sia più da considerare come una disputa bilaterale tra Giappone e Corea del Nord, ma come un problema che riguarda tutta la comunità internazionale.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001352880

15 giugno, GIAPPONE – Il dibattito sull’autodifesa collettiva continua

Se una nave USA senza cittadini giapponesi a bordo subisse un attacco, il Giappone potrebbe esercitare il diritto all’autodifesa collettiva e accorrere in suo aiuto? La commissione governativa, costituita da membri dell’LDP e del New Komeito, che sta attualmente discutendo possibili modifiche all’interpretazione della Costituzione pacifista giapponese, non ha ancora formulato una risposta a questa domanda.

Quando possono esercitare il diritto all’autodifesa collettiva le SDF? Degli otto possibili scenari in cui l’esercito giapponese potrebbe, secondo Abe, intervenire, il New Komeito pare accettarne solo due: la difesa delle navi statunitensi impegnate in operazioni di evacuazione di cittadini giapponesi e la protezione di navi USA, che si trovino in acque giapponesi o comunque non lontane dall’arcipelago, contro lanci di missili balistici.

Il Primo Ministro Shinzo Abe aveva proposto l’intervento delle SDF anche in operazioni di sminamento sulle linee marittime di particolare importanza per il Paese e in protezione delle navi mercantili, durante operazioni internazionali. Il New Komeito rimane, tuttavia, scettico a riguardo.

Masahiko Komura, a capo della commissione dell’LDP, ha presentato una bozza delle tre condizioni che devono esistere affinché le SDF possano avvalersi del diritto di autodifesa collettiva. Secondo tale bozza, l’uso della forza da parte dell’esercito giapponese è consentito solo se sussistono le seguenti condizioni:

1- Il verificarsi di un attacco armato contro il Giappone o di un attacco armato contro un’altra nazione, che minacci l’esistenza del Giappone stesso o il diritto dei suoi cittadini alla vita, alla libertà e al perseguimento della felicità.

2- L’assenza di un altro mezzo appropriato per affrontare tale situazione e difendere i diritti dei cittadini.

3- La riduzione dell’uso della forza al minimo indispensabile.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001354442

http://the-japan-news.com/news/article/0001356025

COREA DEL SUD – I partiti si scontrano sulla nomina del Primo Ministro

Mercoledì inizierà un meeting di tre giorni durante il quale il partito al governo, il Saenuri, e il maggiore partito all’opposizione, la Nuova Alleanza Politica per la Democrazia, discuteranno la nomina di Moon Chang-keuk a Primo Ministro.

L’incontro sarà dominato dalla questione della tragedia marittima del 16 aprile: il naufragio del traghetto Sewol, che ha causato la morte di quasi 300 persone.

Entrambi i partiti si impegneranno fortemente nella difesa delle proprie posizioni: le elezioni parlamentari, previste per il 30 luglio, sono infatti ormai alle porte.

Teoricamente, il Saenuri, che nell’Assemblea Nazionale occupa 148 seggi su 286, sarebbe in grado di approvare Moon come primo ministro se la questione fosse messa ai voti in parlamento. Si tratterebbe, tuttavia, di un alto rischio, dato che Moon ha subito critiche anche da parte di alcuni membri del Saenuri stesso.

Fonte: The Korea Herald

Link: http://www.koreaherald.com/view.php?ud=20140615000301

16 giugno, GIAPPONE – Operazioni di salvataggio militari USA? Giappone rilegato in fondo alla lista delle priorità

Il Primo Ministro Shinzo Abe ha nuovamente enfatizzato la necessità che le SDF possano intervenire in difesa delle navi statunitensi con a bordo cittadini giapponesi evacuati da un ipotetico conflitto nella penisola coreana.

Tuttavia, Washington non ha nessun obbligo di salvare i cittadini giapponesi dalle zone di combattimento. Anzi, attualmente, nella lista statunitense delle priorità sulle evacuazioni, il Giappone occupa gli ultimi posti.

Difatti, secondo le norme che regalano le operazioni di evacuazione dell’esercito USA, i cittadini statunitensi godono della priorità assoluta, seguiti dalle persone che risiedono in modo permanente negli Stati Uniti e poi dai cittadini britannici. I cittadini giapponesi sono invece rilegati in fondo alla lista, senza nemmeno essere citati specificatamente, ma implicitamente inseriti tra i tanti, sotto la denominazione di “others”.

Fonte: Asahi Shinbun

Link: http://ajw.asahi.com/article/behind_news/politics/AJ201406160018

17 giugno, GIAPPONE e COREA DEL SUD – Incontro tra i legislatori giapponesi e sudcoreani

Legislatori provenienti da Giappone e Corea del Sud si incontreranno a Tokyo nei giorni 17 e 18 luglio. Essi discuteranno i dettagli per un meeting generale che avrà luogo a Seul nel corso dell’anno.

Durante il meeting del gruppo giapponese, l’ex ministro delle Finanze Fukushiro Nukaga ha sottolineato l’importanza dell’incontro tra i legislatori dei due Paesi: essi dovrebbero fare pressione sui propri rispettivi leader, affinché riprendano il dialogo al più presto possibile.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001358498

COREA DEL SUD – La Park in Uzbekistan: aumento degli investimenti

Durante il suo tour in Asia Centrale, Park Geun-hye, leader della Corea del Sud, ha incontrato la sua controparte uzbeka Islam Karinov, in occasione di un summit tenutosi nella capitale dell’Uzbekistan, Tashkent.

I due Paesi si sono accordati per intensificare la cooperazione economica bilaterale e per collaborare strettamente nell’ambito dello sviluppo energetico. Inoltre sono stati discussi possibili modi per rafforzare la parternship strategica uzbeko-sud coreana in un ampio raggio di questioni, tra cui quelle politiche, energetiche e tecnologiche.

L’Uzbekistan rappresenta la prima tappa del tour della Park in Asia Centrale. Farà seguito la visita della Premier in Kazakistan, dove è previsto un incontro con il leader kazako Nursultan Nazarbayey, e infine in Turkmenistan, dove, durante il summit con la sua controparte turkmena Gurbanguly Berdimuhamedoy, la Park cercherà misure di supporto per le compagnie sudcoreane.

Fonte: The Korea Herald

Link: http://www.koreaherald.com/view.php?ud=20140617001313

18 giugno, GIAPPONE – Il debutto giapponese alla fiera mondiale delle armi

Il Giappone ha fatto il suo debutto all’Eurosatory, la fiera dell’equipaggiamento militare per la sicurezza e la difesa maggiore al mondo, inaugurata questo lunedì in un quartiere parigino.

Il Paese ha potuto partecipare alla mostra grazie ai nuovi tre principi di trasferimento di armi, adottati dal governo lo scorso aprile, che permettono al Giappone di esportare oltremare i propri equipaggiamenti militari, se soddisfatte determinate condizioni.

Partecipano all’evento tredici compagnie giapponesi, tra cui Mitsubishi, Kawasaki, NEC Corp. e Hitachi Ltd.

Il quotidiano francese “Le Monde” ha riportato che il Giappone è tornato ad essere competitivo sul mercato delle armi ed ha esplicitato l’elevato interesse europeo per gli armamenti nipponici.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001363202

GIAPPONE – Kishida in visita all’Ucraina a luglio

Il Ministro degli esteri giapponese Fumio Kishida visiterà l’Ucraina a luglio, per confermare il proseguimento dell’assistenza economica al Paese, a cui il governo giapponese ha già ufficialmente offerto 150 miliardi di yen.

Kishida sarà il primo membro del governo nipponico a rendere visita all’Ucraina dal momento dell’annessione della Crimea da parte della Russia.

Durante la sua visita, Kishida, annuncerà la politica del Giappone volta a rafforzare il proprio supporto al Paese e a continuare a cooperare con USA e EU per riportare la stabilità in Ucraina.

Kishida incontrerà la sua controparte ucraina Andrii Deshytsia, a cui riconfermerà la posizione giapponese di rifiuto di ogni tentativo di “cambiamento dello status quo mediante l’uso della forza”, condannando nuovamente l’annessione russa della Crimea.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001363268

19 giugno, GIAPPONE e COREA DEL SUD – La Corea del Sud pianifica esercitazione militari al largo delle isole Takeshima

La Corea del Sud ha preventivamente informato il Giappone delle sue intenzioni di condurre un’esercitazione militare al largo delle isole Takeshima, il gruppo di isole posizionate nel Mare del Giappone, conteso tra i due Paesi.

Il portavoce del governo giapponese Yoshihide Suga ha dichiarato che tale esercitazione risulta intollerabile per il Giappone. A maggior ragione perché parte di essa dovrebbe avere luogo nelle acque giapponesi.

La Guardia costiera ha rilasciato un avviso di navigazione sollecitando le navi nell’area di stare all’erta.

Le isole Takeshima (o Dokdo, secondo la denominazione sudcoreana) sono tutt’oggi al centro della disputa territoriale tra Tokyo e Seul.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001366824

COREA DEL SUD – Papa Francesco in Asia per onorare i martiri sudcoreani

Papa Francesco ha annunciato la sua intenzione di visitare la Corea del Sud durante il suo primo viaggio in Asia in veste da pontefice.

Egli arriverà in Sud Corea a metà agosto, laddove beatificherà i 124 coreani cristiani morti martiri durante le persecuzioni del 17simo e 18simo secolo.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-asia-27917368

20 giugno, GIAPPONE – Abe in visita in Papua Nuova Guinea

Shinzo Abe sarà il primo leader giapponese degli ultimi tre decenni a recarsi in Papua Nuova Guinea. Il viaggio è mirato a discutere le premesse per un progetto energetico miliardario che potrebbe entrare in funzione. Difatti, è il gas metano liquido della Papua Nuova Guinea ad attrarre il Giappone, povero di risorse energetiche.

La tappa di Abe nel Paese oceanico è parte di un tour del Primo Ministro, il cui inizio è previsto per il 6 luglio, che includerà anche visite all’Australia e alla Nuova Zelanda.

Fonte: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/abe-to-visit-png-on-australia-new-zealand-tour-report

COREA DEL SUD – Proprietario della compagnia del traghetto Sewol a processo

Arriva a processo per la tragedia del Sewol Kim Han-sik, il settantatreenne proprietario della Chonghaejin Marine, la compagnia operatrice del traghetto affondato. Quest’ultimo, insieme ad altri quattro membri dell’equipaggio, è stato accusato di negligenza e di aver caricato eccessivamente la nave.

Il capitano e altri 14 componenti dell’equipaggio sono invece accusati di non aver prestato soccorso ai passeggeri. Yoo Byung-eun, armatore del traghetto, rimane a tutt’oggi latitante.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-asia-27936181

(Featured Image Source: http://en.wikipedia.org/wiki/Liancourt_Rocks#mediaviewer/File:Liancourt_walleye_view.jpg )

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s