Rassegna settimanale 30 ottobre – 5 novembre: Cina e Corea del Nord

30 ottobre, Cina – La Cina avverte Trump contro i tentativi di contenere Pechino 

L’Ambasciatore della Cina a Washington, Cui Tiankai, ha dichiarato che la visita del presidente Donald Trump a Pechino la prossima settimana sarà un’occasione storica per rafforzare la cooperazione tra le due maggiori economie del mondo, ma ha messo in guardia dai tentativi di “contenere” Pechino.
L’Ambasciatore ha sottolineato l’urgenza di avviare sforzi comuni per trovare una soluzione negoziata per la crisi sui programmi nucleari e missilistici della Corea del Nord e ha avvertito di una situazione sempre “più pericolosa” se le tensioni tra Stati Uniti e Pyongyang continuassero.
Cui ha dichiarato che è sicuro che il vertice tra Trump e il presidente cinese Xi Jinping avrà successo. Ha inoltre ribadito la richiesta cinese a Washington di tornare ai colloqui, sottolineando la volontà di Pechino di aumentare la pressione su Pyongyang attraverso le sanzioni delle Nazioni Unite.

Fonte: Reuters
http://www.reuters.com/article/us-usa-china-diplomacy/china-warns-against-attempts-to-contain-beijing-before-trump-visit-idUSKBN1CZ263

31 ottobre, Corea del Nord – Il fallimento del test nucleare nordcoreano causa 200 morti

200 operai nordcoreani sono morti in seguito al crollo di un tunnel sotterraneo scavato nel sito di un test nucleare. Fonti della Corea del Nord hanno dichiarato che un tunnel scavato da circa 100 lavoratori al sito di prova Punggye-ri è crollato. Altri 100 lavoratori inviati per salvare i loro colleghi sono stati uccisi quando il tunnel ha subito un secondo crollo. Una data esatta per il disastro non è stata fornita, ma è avvenuto subito dopo che la Corea del Nord ha condotto il sesto – e più potente – test nucleare sotterraneo.
Il 17 ottobre, uno studio pubblicato dall’Istituto USA- Corea presso l’Università Johns Hopkins e pubblicato sul sito web di 38 North, ha evidenziato che la sesta prova sotterranea  abbia causato “danni notevoli alla rete esistente del tunnel sotto il Monte Mantap”.

Fonte: Telegraph
http://www.telegraph.co.uk/news/2017/10/31/collapse-north-korea-nuclear-test-site-leaves-200-dead/

01 novembre, Corea del Nord – Donald Trump non farà la visita alla zona demilitarizzata

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump non andrà alla zona demilitarizzata al  confine tra la Corea del Nord e la Corea del Sud durante il suo viaggio in Asia. Durante un briefing, infatti, un funzionario dell’amministrazione statunitense ha dichiarato ai giornalisti che il Presidente non visiterà la zona per mancanza di tempo del programma. Trump sarà invece il primo Presidente americano a visitare Camp Humphreys, un’installazione militare a sud della capitale sudcoreana di Seoul.

Fonte: Telegraph
http://www.telegraph.co.uk/news/2017/11/01/donald-trump-will-not-make-cliche-visit-korean-dmz-asia-trip/

02 novembre, Corea del Nord – La Corea del Nord sta sviluppando un missile balistico intercontinentale avanzato che potrebbe raggiungere gli Stati Uniti

La Corea del Nord sembra stia sviluppando una versione avanzata del suo missile balistico intercontinentale che potenzialmente potrebbe raggiungere l’America continentale.
Un funzionario statunitense ha dichiarato alla CNN che la versione aggiornata della KN-20 fa parte dello sforzo del regime del dittatore Kim Jong-un di migliorare le sue capacità nucleari e missilistiche. La rivelazione arriva meno di sei mesi dopo che la Corea del Nord ha provato il suo primo missile balistico intercontinentale e ha innescato la sua sesta prova nucleare sotterranea.
I funzionari affermano che nuovi miglioramenti sono in corso per il combustibile nucleare, i lanciatori missilistici, i sistemi di orientamento e di target della Corea del Nord, costringendo gli Stati Uniti a ricalcolare la tempistica di un possibile attacco missilistico nordcoreano. Pyongyang potrebbe avere la capacità di montare una testata miniaturizzata su un missile intercontinentale già nel 2018.

Fonte: Telegraph
http://www.telegraph.co.uk/news/2017/11/02/north-korea-developing-advanced-intercontinental-ballistic-missile/

03 novembre, Cina – Xi Jinping invia un messaggio a Kim Jong-un segno che i rapporti potrebbero migliorare

Il presidente cinese Xi Jinping ha inviato al leader del Nord Corea Kim Jong-un un  messaggio. La nota ha segnalato un possibile miglioramento della loro tesa relazione, inasprita a causa delle crescenti ambizioni missilistiche di Pyongyang, sebbene Pechino sia suo alleato da tempo e suo sostenitore economico. Il messaggio di Xi è stato inviato in risposta alle parole del leader nordcoreano della scorsa settimana quando Kim Jong Un si congratulava con Xi per il suo secondo mandato come capo del partito di comunista cinese. “Spero che in questa nuova situazione la parte cinese possa impegnarsi con quella nordcoreana per promuovere i rapporti tra i due partiti e i due paesi in modo che possano tornare sulla via di uno sviluppo sostenibile e sano”, avrebbe scritto Xi Jinping nel messaggio, secondo quanto riportato dalla KCNA, l’agenzia di stampa ufficiale del governo di Pyongyang.
L’ultima volta che KCNA ha riportato un messaggio di Xi era nel luglio del 2016. Gli analisti affermano che tali scambi sono diventati estremamente rari sotto i leader attuali, anche se Pechino e Pyongyang tradizionalmente erano soliti inviarsi saluti e congratulazioni in occasione degli anniversari chiave di entrambi.

Fonte: Telegraph
http://www.telegraph.co.uk/news/2017/11/02/xi-jinping-sends-rare-message-kim-jong-un-sign-relations-could/

04 Novembre, Corea del Nord – La minaccia della Corea del Nord incombe mentre Donald Trump inizia il viaggio in Asia

Il viaggio di Donald Trump in Asia lo porterà lontano dalle sue battaglie con avversari e procuratori a Washington.
Il Presidente ha ripetutamente minacciato di effettuare un primo attacco contro la Corea del Nord. E alla vigilia della partenza, non ha mancato di farlo. “Abbiamo un problema che si chiama Corea del Nord “, ha dichiarato Trump a Fox News. “Devo confessarvi che la Corea del Nord è una questione che penso che risolveremo. In caso contrario, non sarà molto piacevole per loro. Non sarà molto piacevole per nessuno”.
Come nelle precedenti minacce, Trump non ha approfondito, ma i commenti sono stati fatti nel contesto di una significativa escalation da entrambe le parti. La Corea del Nord ha effettuato il suo sesto test nucleare nel mese di settembre, probabilmente una bomba termonucleare, che segna un significativo incremento delle sue capacità, mentre ha testato missili balistici intercontinentali durante l’estate.
Gli Stati Uniti hanno rafforzato le esercitazioni militari con i propri partner e per la prima volta in un decennio posseggono tre vettori aerei e gruppi di combattimento nella regione.

Fonte: The Guardian
https://www.theguardian.com/us-news/2017/nov/04/north-korea-looms-large-as-donald-trump-embarks-on-asia-trip

05 Novembre, Cina – Il tour del Pacifico realizza con successo gli obiettivi

La Presidente Tsai Ing-wen ha definito il suo tour del Pacifico di otto giorni un successo nel raggiungimento degli obiettivi fissati prima della sua partenza il 28 ottobre. Parlando dopo il suo arrivo all’aeroporto internazionale di Taiwan, Tsai ha dichiarato che aveva fissato due obiettivi per il viaggio – promuovere la capacità di Taiwan di contribuire a cause internazionali e visitare i concittadini che vivono o lavorano all’estero – ed entrambi sono stati raggiunti. La Presidente ha ringraziato tutti coloro che sono stati coinvolti nel  viaggio, che non solo è servito a informarla delle realtà sul campo ma che le ha anche permesso di vedere come le missioni mediche e tecniche che rappresentano Taiwan stanno facendo una differenza nei paesi alleati. In particolare, la sua visita a tre degli alleati dell’Isola del Pacifico di Taiwan – Isole Marshall, Tuvalu e Isole Salomone – ha rafforzato i legami di Taiwan con questi paesi introducendo nuovi accordi di cooperazione in agricoltura, sanità e medicina.  Tsai ha anche fatto una visita estesa alle Hawaii all’inizio del viaggio e ha trascorso una notte nel territorio degli Stati Uniti a Guam sulla via del ritorno.

Fonte: China Post
https://chinapost.nownews.com/20171105-159734

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s