Rassegna settimanale 17-23 luglio: Cina e Corea del Nord

17 luglio, Cina – Cina turbata per il contenuto “negativo” di Taiwan del programma di difesa degli Stati Uniti

La Cina ha dichiarato di aver presentato una severa denuncia con gli Stati Uniti dopo che la Camera dei Rappresentanti statunitensi ha approvato la sua versione di un grande disegno di legge annuale sulla difesa che prevede di ampliare gli scambi con Taiwan. Gli Stati Uniti non hanno legami formali con Taiwan ma sono legati dalla legge ad aiutare la Repubblica di Cina a difendersi. Gli Stati Uniti, infatti, costituiscono la principale fonte di armi dell’isola.
La Legge sulla Autorizzazione Nazionale per la Difesa (NDAA), propone anche l’espansione di addestramenti ed esercizi con Taiwan.
Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Lu Kang ha affermato che “contenuti negativi” relativi a Taiwan sono andati seriamente contro il principio “One China” e rappresentano un’interferenza negli affari interni della Cina. La Cina si oppone risolutamente a qualsiasi forma di contatti ufficiali tra gli Stati Uniti e i militari di Taiwan, ha dichiarato Lu.
La Cina ha invitato gli Stati Uniti a riconoscere pienamente la seria nocività delle clausole pertinenti nell’atto. La Cina considera Taiwan il tema più sensibile e importante tra essa e gli Stati Uniti. Ha poi sollecitato gli Stati Uniti il ​​mese scorso a revocare immediatamente la sua decisione di vendere a Taiwan 1,42 miliardi di dollari di armi, dichiarando che ciò contraddice il “consenso” che il presidente Xi Jinping ha raggiunto con la sua controparte Donald Trump nei colloqui ad aprile in Florida.

Fonte: Reuters, http://www.reuters.com/article/us-china-usa-taiwan-idUSKBN1A20QA

18 luglio, Cina – La Cina non prenderà più rifiuti stranieri

La Cina ha notificato all’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) che smetterà di accettare spedizioni di spazzatura come plastica e carta, come parte di una campagna contro la “spazzatura straniera”.
Il divieto di importazione, che entrerà in vigore entro la fine del 2017, coprirà anche le scorie prodotte di acciaio e i rifiuti di molti tipi di lana, cenere, cotone e filati.
Si è scoperto che grandi quantità di rifiuti sporchi o persino rifiuti pericolosi sono mescolati nei rifiuti solidi che possono essere utilizzati come materie prime. Questo ha inquinato seriamente l’ambiente della Cina.
La Cina è un importante importatore di rifiuti. L’anno scorso ha importato 7,3 milioni di tonnellate di materie plastiche di rifiuti, valutate a 3,7 miliardi di dollari, pari al 56 per cento delle importazioni mondiali.
Oltre a Hong Kong, le maggiori fonti di questi rifiuti di plastica sono il Giappone e gli Stati Uniti, che rappresentano circa il 10 per cento del volume ciascuno, secondo i dati del International Trade Center, una joint-venture delle Nazioni Unite-WTO.
Dato il suo rapido sviluppo industriale, la Cina sta lottando per regolare lo smaltimento di rifiuti.

Fonte: Reuters, http://www.reuters.com/article/us-china-environment-idUSKBN1A31JI

19 luglio, Cina – Il primo satellite completamente taiwanese

Nonostante qualche contrattempo, il primo satellite creato da Taiwan, FORMOSAT-5 verrà lanciato mercoledì in California. Il satellite a distanza infatti è stato trattenuto dalle dogane all’aeroporto di Taoyuan (Taiwan). Mentre le autorità dicevano solo che era un “problema di ufficio” che ritardava la sua uscita, il Liberty Times ha riferito che i gestori del satellite avevano completamente dimenticato di chiedere un permesso di esportazione. Il FORMOSAT-5 è destinato alla California, dove sarà lanciato nello spazio il 25 agosto. Il satellite catturerà immagini utili per valutare e prevenire i disastri naturali. Il suo sviluppo è stato parte degli sforzi per costruire e dimostrare la tecnologia spaziale di Taiwan e promuovere una ricerca scientifica avanzata.

Fonte: China Post, http://www.chinapost.com.tw/taiwan/2017/07/19/499525/update-taiwans.htm

20 luglio, Cina – I funzionari cinesi negano qualsiasi visita e contatto con la moglie di Liu Xiaobo

Le autorità cinesi affermano che Liu Xia è una donna libera. Ma una settimana dopo la morte di suo marito, l’attivista Nobel per la democrazia e la democrazia Liu Xiaobo, una visita alla casa della coppia a Pechino dimostra il contrario. L’abitazione è infatti circondata da agenti di sicurezza.
A causa della morte del marito condannato, Liu Xia è stata costretta a tollerare quasi sette anni di arresti domiciliari.
Nonostante le incessanti richieste di sollevare tutte le restrizioni alla vedova Liu, la Cina non ha mostrato alcun segno di sostegno, insistendo invece, contrariamente a quanto affermato, che la signora è “libera”.
Jerry Cohen, esperto di diritto cinese e diritti umani dell’Università di New York, ha dichiarato che i governanti della Cina sono riluttanti a rilasciare Liu Xia nel caso possa diventare una figura di resistenza. “La moglie che deve soffrire per le opinioni politiche del marito è sempre stata una figura per attirare la simpatia. Ma lei è molto di più “, ha affermato. “È una persona straordinariamente capace e determinata… È un simbolo troppo potente”.

Fonte: The Guardian, https://www.theguardian.com/world/2017/jul/20/chinese-agents-bar-access-free-liu-xia-wife-of-liu-xiaobo-beijing

21 luglio, Corea del Nord – L’amministrazione di Trump vieta il viaggio di cittadini americani nella Corea del Nord dopo la morte di Otto Warmbier

Il governo degli Stati Uniti ha proposto un divieto per il turismo verso la Corea del Nord. Il divieto, che dovrebbe entrare in vigore giovedì prossimo, segue la morte dello studente americano Otto Warmbier, 22 anni, arrestato durante una vacanza nel 2015. Il ragazzo è morto nel mese di giugno dopo essere tornato in coma dalla sua prigione nordcoreana. Si prevede che il divieto sarà applicato entro 30 giorni dal 27 luglio. Dopo il periodo di grazia di 30 giorni, qualsiasi cittadino americano che viaggia in Corea del Nord avrà il passaporto invalidato dal suo governo.

Fonte: Reuters
http://www.telegraph.co.uk/news/2017/07/21/trump-administration-bans-us-travel-north-korea-following-death/

22 luglio, Cina – Xi esorta il lavoro costante per rendere PLA di primo livello

Davanti al prossimo 90 ° anniversario della fondazione dell’esercito di liberazione popolare, il presidente Xi Jinping ha sollecitato gli sforzi incessanti per rendere l’esercito popolare cinese (People’s Liberation Army – PLA) un esercito di classe mondiale.
Xi ha fatto queste osservazioni durante la visita di una mostra aperta a Pechino. La mostra al Museo Militare della Rivoluzione Popolare cinese presenta oltre 1.000 foto e reliquie e presentazioni multimediali per mostrare i combattimenti, gli eventi e i successi del PLA.
Durante la visita, Xi ha osservato che i militari hanno segnato molte vittorie negli ultimi 90 anni e ha fatto grandi contributi all’indipendenza nazionale, alla liberazione della gente, alla prosperità del paese e al benessere pubblico.

Fonte: China Daily, http://www.chinadaily.com.cn/china/2017-07/22/content_30207925.htm

Featured Image Source: https://www.theguardian.com/world/2017/jul/20/chinese-agents-bar-access-free-liu-xia-wife-of-liu-xiaobo-beijing

 

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s