Rassegna settimanale 20-26 marzo: Africa sub-sahariana

21 marzo 2017, CAMERUN – Il Camerun obbliga migliaia di rifugiati a tornare in Nigeria, in mano ai Boko Haram

Ciò nonostante i due Paesi abbiano recentemente firmato un accordo con il quale si volevano impedire i rimpatri forzati. Nel 2017, i soldati camerunensi hanno già rimandato in Nigeria, contro la loro volontà, più di 2600 rifugiati. Tra i rimpatriati si contano molti bambini e donne in stato di gravidanza. In molti, inoltre, non possono tornare a casa a causa della minaccia rappresentata dai Boko Haram, e finiscono nei campi nigeriani per i dislocati interni.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/us-cameroon-nigeria-refugees-idUSKBN16S2HE

 

22 marzo 2017, FRANCAFRIQUE – Le Pen esorta alla fine delle relazioni denominate “Francafrique”

Marine Le Pen, candidata di estrema destra all’Eliseo, esorta la Francia a porre fine alla politica del “Francafrique”, con cui il suo Paese ha mantenuto, nei decenni, rapporti con le ex-colonie, dotandole di supporto politico e, a volte, anche militare.

Anche l’ex Presidente francese Sarkozy e l’attuale Presidente Hollande si erano impegnati a porre a termine la politica della “Francafrique”, ma avevano poi finito con il mantenere gli impegni e gli interessi francesi nell’area.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/us-france-election-lepen-chad-idUSKBN16T34O

 

KENYA – Il Kenya brucia le carcasse degli animali per paura della diffusione di malattie, mentre la siccità si fa sempre più grave

Il Kenya sta affrontando la peggior siccità dal 2011, e gli animali domestici muoiono di fame. Gli allevatori hanno iniziato a bruciare le carcasse per paura che i cadaveri degli animali in decomposizione favoriscano il diffondersi di epidemie. In una cultura nomadica in cui la ricchezza è costituita dagli animali, anziché essere depositata in banche, ogni carcassa è una perdita enorme.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/us-africa-hunger-kenya-idUSKBN16T1FX

 

ZIMBABWE – In Zimbabwe, l’opposizione chiede il controllo dell’ONU sulle elezioni

I Partiti d’opposizione in Zimbabwe hanno chiesto che le elezioni presidenziali del prossimo anno avvengano sotto la supervisione dell’ONU e dell’Unione Africana: essi hanno, infatti, perso fiducia nella neutralità dell’agenzia locale per le elezioni.

Il Presidente Mugabe, 94 anni e al potere da 30 anni, si candiderà ancora.

Intanto, la situazione nella capitale si sta facendo tesa, tra proteste e le repressioni della polizia.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/us-zimbabwe-protests-idUSKBN16T0MArotavirus, vacc

 

23 marzo 2017, NIGER – Vaccino per il rotavirus a prova di temperature elevate potrebbe cambiare le sorti dei bambini africani

Il BRV-PV è stato testato in Niger, e sembrerebbe essere efficace contro il rotavirus, la cui infezione causa diarrea e porta alla morte di quasi 1300 bambini ogni giorno, soprattutto in Africa. Questo quanto dichiarato da Medecins Sans Frontiers. Il nuovo vaccino sarebbe resistente alle alte temperature, e avrebbe un costo estremamente basso.

Il virus è prevenibile, ma i due vaccini attualmente in commercio devono essere conservati a basse temperature. Per questo motivo, risulta difficile trasportarli e somministrarli in Paesi caldi in cui l’energia elettrica non è affidabile.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/us-africa-health-vaccine-idUSKBN16U10Z

 

24 marzo 2017 – Corte in Virginia vota a favore del travel ban del Presidente Trump

Il provvedimento bloccherebbe l’ingresso negli Stati Uniti a persone provenienti da Iran, Libia, Somalia, Sudan, Siria e Yemen. Poiché l’ordinanza era invece stata bloccata da giudici federali di Hawaii e Maryland, la questione verrà probabilmente portata davanti alla Corte Suprema.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/us-usa-immigration-legal-idUSKBN16V2DE

 

26 marzo 2017, SUDAN – Il Sudan si impegna a cooperare con Ciad e Francia per ritrovare francese rapito

Il Sudan sta lavorando insieme alle autorità di Ciad e Francia sul caso dei cittadino francese rapito in Ciad e portato in Sudan. Il cittadino francese non è ancora stato identificato.

Fonte: Reuters

Link: http://www.reuters.com/article/us-france-chad-kidnapping-sudan-idUSKBN16X140

 

(Featured Image Source: Wikimedia Commons)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s