Rassegna settimanale 18-24 luglio: Cina e Corea del Nord

19 luglio 2016, CINA – Le Filippine respingono l’offerta cinese di tenere negoziati sul Mar Cinese Meridionale
Le Filippine hanno rifiutato la proposta cinese di dare il via a negoziati bilaterali sulla questione della disputa nel Mar Cinese Meridionale. Il motivo del rifiuto sarebbe la condizione posta da Pechino per avviare le trattative, ovvero non discutere il verdetto del Tribunale dell’Aia secondo il quale la maggior parte delle rivendicazioni cinesi nell’area sono prive di validità.
Fonte: Reuters
Link: http://www.reuters.com/article/us-southchinasea-ruling-philippines-idUSKCN0ZZ027

20 luglio 2015, CINA – UK aggiunge gruppo militante cinese alla lista dei terroristi
La Gran Bretagna ha classificato come organizzazione terrorista l’East Turkestan Islamic Movement (ETIM), in una mossa che ha incontrato la forte approvazione del Governo cinese, che aveva chiesto il supporto occidentale nella sua lotta contro il gruppo, che accusa di volere l’indipendenza della regione dello Xinjiang, nella Cina occidentale. Il Britain’s Home Office ha dichiarato che l’ETIM è una “organizzazione islamica terrosita e separatista” che ha come scopo quello di creare un “califfato indipendente” nello Xinjiang. Anche Stati Uniti e Nazioni Unite hanno riconosciuto l’ETIM come organizzazione terrorista.
Per lungo tempo, i Paesi occidentali si sono mostrati riluttanti a cooperare con la Cina nelle operazioni di anti-terrorismo nello Xinjiang a causa delle poche prove fornite da Pechino circa l’esistenza stessa dell’ETIM e per preoccupazioni circa possibili abusi dei diritti umani da parte della Cina.
Fonte: Reuters
Link: http://www.reuters.com/article/us-china-britain-security-idUSKCN1000PT

20 luglio 2016, TAIWAN – Pescatori taiwanesi preparano noodles e bandiere e partono alla volta dell’”isola” contesa del Mar Cinese Meridionale
Cinque pescherecci taiwanesi sono partiti alla volta dell’unica “isola” che Taiwan occupa nel Mar Cinese Meridionale, in protesta contro la decisione del tribunale dell’Aia, che ha giudicato la formazione una semplice roccia, e non un’isola, limitando quindi il diritto taiwanese a sfruttare le acque circostanti, ricche di materie prime. La mossa è fortemente simbolica, dal momento che Taiwan ha occupato Itu Aba (Taiping per i taiwanesi) per decenni.
Anche Taiwan, come la Repubblica Popolare Cinese, non accetta il verdetto dell’Aia.
Fonte: Reuters
Link: http://www.reuters.com/article/us-southchinasea-ruling-taiwan-fishermen-idUSKCN10009Z

21 luglio 2016, CINA – Panchen Lama celebra riti buddisti in Tibet dopo 50 anni
Un giovane, nominato dalla Cina la seconda più importante autorità del buddismo tibetano, ma considerato un impostore da molti tibetani, ha iniziato degli importanti riti buddisti nella giornata di giovedì, tenendoli in Tibet per la prima volta in 50 anni.
Nonostante sia ufficialmente atea, la Repubblica Popolare Cinese ha eletto Gyaltsen Norbu l’undicesimo Panchen Lama nel 1995, cercando così di accattivarsi le simpatie tibetane. Il Dalai Lama aveva annunciato la sua scelta, un ragazzo di sei anni, che fu poi arrestato dalle autorità cinesi e di cui non si hanno notizie da allora.
Le truppe cinesi marciarono in Tibet nel 1950. Dopo la fuga del Dalai Lama, il decimo Panchen Lama decise di rimanere e fu inizialmente visto come un collaborazionista. Soltanto in seguito emerse che le sue critiche nei confronti di Pechino gli erano costate più di una decade di prigione o arresti domiciliari. Liberato nel 1977, morì nel 1989.
Fonte: Reuters
Link: http://www.reuters.com/article/us-china-tibet-idUSKCN1010S5

24 luglio 2016, CINA – Cina: decisione sudcoreana riguardo al THAAD intacca la fiducia tra Nord e Sud
Il Ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha criticato la decisione sudcoreana di utilizzare un sistema avanzato di difesa missilistica fornito dagli Stati Uniti per contrastare le minacce nordcoreane, sostenendo che ciò intaccherebbe la fiducia tra i due Paesi e che destabilizzerebbe la sicurezza regionale. La Cina teme che il sistema radar del THAAD sarebbe in grado di tracciare la presenza militare cinese nella regione.
Fonte: Reuters
Link: http://www.reuters.com/article/us-southkorea-thaad-china-idUSKCN10504Q

(Featured Image Source: Wikimedia Commons)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s