Rassegna settimanale 11-17 luglio: Giappone e Corea del Sud

11 luglio, Giappone – Elezioni Camera Alta 2016: vittoria del partito Liberal democratico e Komeito

Il Partito Liberal Democratico e il partner di coalizione Komeito conquistano la vittoria nelle elezioni della Camera Alta di domenica 10 luglio, ottenendo più dei seggi necessari per assicurarsi la maggioranza dei 121 seggi in palio.

In seguito al conteggio dei voti, sono stati dichiarati vincitori 55 candidati del LDP e 14 candidati del Komeito.

“Penso che il risultato di questa elezione sia la manifestazione della voce del popolo che ci sprona con vigore ad implementare le attuali politiche economiche.” ha dichiarato il Primo Ministro in un’intervista.

Per quanto riguarda l’opposizione, sono 31 i candidati del Partito Democratico ad aver ottenuto un seggio nella Camera Alta. Okada, leader del DP, ha ammesso che l’opposizione non sarebbe riuscita in alcun modo a bloccare la vittoria della maggioranza. “Mi assumo ogni responsabilità.”ha dichiarato Okada.

Il sostegno ad Abenomics e la possibilità di revisione costituzionale sono state le due tematiche fondamentali durante queste elezioni.

In relazione alla revisione costituzionale, Abe ha dichiarato: “Da ora, inizieremo a discutere nelle rispettive commissioni costituzionali cosa debba essere cambiato e come.”

L’affluenza alle urne è stimata intorno al 54%, in leggero aumento rispetto al 52,16% registrato nelle elezioni della Camera Alta nel 2013. La percentuale più bassa è stata registrata nelle elezioni del 1995 e si attesta intorno al 44,52%.

Fonti: The Japan News by Yomiuri Shinbun

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0003068482

12 luglio, Giappone- Torigoe Shuntaro in lista per la carica di governatore di Tokyo

Il giornalista Torigoe Shuntaro ha dichiarato che concorrerà nelle elezioni per la carica di governatore di Tokyo del 31 luglio. Il candidato verrà sostenuto dal Partito Democratico.

Shuntaro ha annunciato la sua candidatura, promettendo di prestare grande attenzione al potenziale della capitale in vista delle Olimpiadi del 2020. Inoltre, ha aggiunto che la sua decisione di partecipare alle elezioni è stata dettata dall’esito delle elezioni di domenica 10 luglio e dalla schiacciante vittoria della coalizione guidata da Abe.

“Sarei molto felice di vedere un risultato diverso da quello delle elezioni della Camera Alta.” ha commentato Torigoe. Il candidato ha anche espresso la sua preoccupazione nei confronti della revisione costituzionale, definendosi un rappresentante della “generazione perduta” che ha vissuto in prima persona gli effetti della guerra.

Il leader del Partito Democratico, Okada Katsuya, ha dichiarato il sostegno del partito alla candidatura di Torigoe.

Fonti: The Mainichi

Link: http://mainichi.jp/english/articles/20160712/p2g/00m/0dm/027000c

13 luglio, Giappone – L’imperatore Akihito dichiara la sua volontà di abdicare

Secondo fonti governative, l’imperatore Akihito ha dichiarato la volontà di abbandonare la propria carica nell’arco di qualche anno.

L’Agenzia della Casa Imperiale ha commentato che l’imperatore, ormai ottantaduenne, svolge ancora attivamente i propri doveri, tuttavia, sta considerando da tempo con le persone a lui più vicine l’ipotesi di lasciare la carica imperiale. È stato sottolineato che questa scelta non è legata a problemi di salute dell’imperatore.

“Dovrebbe essere scelto qualcuno che possa adempiere a questi doveri.” ha dichiarato l’imperatore in relazione alla scelta del suo successore.

Se l’imperatore Akihito scegliesse di lasciare il suo ruolo, sarebbe la prima abdicazione di un imperatore giapponese in duecento anni. L’ultimo imperatore che decise di abdicare fu l’imperatore Kokaku nel 1817, nella seconda metà del Periodo Edo (1603-1868).

L’Agenzia Imperiale ha aggiunto, inoltre, che sarà necessaria una modifica dei regolamenti imperiali per permettere l’abdicazione di Akihito.

La volontà dell’imperatore è stata accettata dalla principessa Michiko e dai figli, il principe Naruhito e il principe Akishino. Il probabile erede imperiale è il principe Naruhito (56 anni).

Fonti: The Japan Times

Link: http://www.japantimes.co.jp/news/2016/07/13/national/emperor-abdicate-within-years/#.V4YglZN97bQ

14 luglio, Giappone – Candidati alla carica di governatore di Tokyo: stabilità e budget intelligente

All’apertura ufficiale della campagna elettorale, i candidati in corsa per elezioni del 31 luglio per la carica di governatore di Tokyo hanno evidenziato la propria volontà di non ripetere gli stessi errori dei due predecessori, che hanno rassegnato le proprie dimissione a causa di scandali finanziari.

Masuzoe Yoichi ha rassegnato le proprie dimissioni nel maggio 2016 a causa di uno scandalo inerente l’utilizzo indebito di fondi pubblici, mentre il suo predecessore Inose Naoki ha lasciato la carica di governatore nel dicembre 2013 a causa di uno scandalo finanziario.

“La stessa cosa potrebbe facilmente ripetersi, se non consideriamo con serietà la gestione del budget.” ha dichiarato Koike Yuriko, parlamentare del Partito Liberal Democratico, in corsa per la carica di governatore della capitale, senza il sostegno del partito.

L’approvazione del LDP è stata invece concessa a Masuda Hiroya, ex governatore di Iwate, che ha promesso di “mettere fine alla confusione” presso il governo metropolitano.

Torigoe Shuntaro ha ricordato come il governo debba considerare urgentemente i fattori che hanno comportato un basso tasso di natalità della capitale e la necessità di investire nel welfare per sostenere la fase “post-olimpiadi”.

Fonti: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/tokyo-gubernatorial-candidates-vow-stability-smart-budgeting

15 luglio, Corea del Sud – ASEM: Park richiede più cooperazione per fronteggiare la Corea del Nord

Durante il suo discorso presso l’ Asia-Europe Meeting (ASEM) in Mongolia, il Presidente Park Geun Hye ha richiesto una maggiore collaborazione internazionale per contrastare le ambizioni nucleari della Corea del Nord.

“Il mondo è ancora vulnerabile nei confronti delle infinite minacce dei terroristi e delle armi nucleari della Corea del Nord. La comunità internazionale deve essere unita e agire affinché Pyongyang abbandoni il suo programma nucleare. Le minacce stanno continuando, nonostante le sanzioni internazionali.” ha dichiarato Park.

Park ha incontrato anche il Presidente del Consiglio Europea Donald Tusk e il Presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker, richiedendo ad entrambi la rispettiva collaborazione per fermare le mire espansionistiche del regime nordcoreano.

Durante l’ASEM, sono state esaminate le diverse modalità per rafforzare il legame strategico tra Corea del Sud e Europa, che hanno riaffermato il proprio impegno nell’alleanza nonostante il Brexit.

Fonti: The Korea Times

Link: http://www.koreatimes.co.kr/www/news/nation/2016/07/120_209519.html

16 luglio, Giappone – Rafforzamento misure antiterroristiche in seguito all’attentato di Nizza

In seguito all’attentato terroristico di Nizza (14 luglio) e con l’approssimarsi delle Olimpiadi e Paraolimpiadi di Tokyo, il governo giapponese ha dichiarato la necessità di rafforzare le misure di sicurezza per prevenire attacchi ai cosiddetti “soft target”.

Il Capo Segretario del Gabinetto Suga Yoshihide ha commentato come segue riguardo alle misure antiterroristiche: “ Stiamo rafforzando le misure di sicurezza, in particolare in relazione ad eventuali attacchi contro strutture di rilievo e soft target.”

I soft target includono luoghi come ristoranti, teatri, centri commerciali, sempre più obiettivi di attacchi terroristici. Durante il Summit del G7 a Ise-Shima, prefettura di Mie, il Giappone ha incrementato anche il livello di sicurezza della capitale e di altre aree urbane, nonostante la lontananza dal sito di incontro.

Il governo giapponese sta progettando l’implementazione di misure antiterroristiche per i soft target dal 2013, incoraggiando l’installazione di telecamere di sicurezza e organizzando corsi ad hoc per i responsabili di attività e per lo staff ferroviario. Tuttavia, dal momento che la sicurezza è gestita dall’amministrazione dell’attività o della struttura, l’influenza del governo è piuttosto limitata.

Fonti: The Mainichi

Link: http://mainichi.jp/english/articles/20160716/p2a/00m/0na/010000c

17 luglio, Corea del Sud – Stati Uniti riveleranno ai media la batteria del THAAD a Guam

Il governo statunitense ha deciso di rivelare ai media sudcoreani il funzionamento della batteria del sistema di difesa antimissilistico THAAD, con lo scopo di alleviare la paura per i rischi di saluti connessi all’utilizzo del potente X-band radar.

I reporter si recheranno nella giornata di lunedì 18 luglio presso la base militare di Guam dove potranno assistere alle spiegazioni sul funzionamento del THAAD da parte delle autorità statunitensi. Il dispiegamento del sistema antimissilistico in Corea del Sud è stato approvato l’8 luglio e Seongju è stata scelta come località per ospitarlo.

Seoul e Washington hanno dichiarato che il sistema antimissilistico permetterà di rafforzare le capacità difensive del paese contro eventuali attacchi della Corea del Nord, tuttavia, i residenti di Seongju, nella Provincia di Gyeongsang, si sono opposti con fermezza alla decisione.

L’implementazione del sistema difensivo comporterebbe infatti rischi per la salute derivanti dalle onde elettromagnetiche generate dal radar AN/TPY-2, elevato rumore e un forte impatto sull’ambiente circostante.

Per cercare di alleviare le preoccupazioni sorte in Corea del Sud e, in particolare, tra i residenti di Seongju, in seguito a diverse consultazioni tra i due paesi, gli Stati Uniti hanno garantito ai reporter la possibilità di visitare la base di Guam per osservare il funzionamento della batteria e riportare quanto visto in articoli oggettivi e corretti.

Fonti: Korea Herald

Link: http://www.koreaherald.com/view.php?ud=20160717000130

(Featured image source: Japan Today)

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s