Rassegna settimanale 16-22 maggio: Africa Subsahariana

18 maggio, KENYA – Chiude definitivamente il campo di Dadaab

Il governo keniano ha preso la decisione definitiva di chiudere i campi di accoglienza di Dadaab.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha telefonato al Presidente del Kenya Uhuru Kenyatta per ringraziare il suo Paese per i decenni passati di generosità e accoglienza verso i richiedenti asilo.

Fonte: UN News

Link: http://allafrica.com/stories/201605191063.html

19 maggio, SUDAN – Scontri armati tra tribù causano la morte di 38 persone

Uno scontro armato tra i clan tribali nel Kordofan occidentale ha causato 38 morti e molti feriti.

I testimoni hanno riportato che la battaglia è scoppiata la tribù di Awlad Sibeh e quella di El Jamaniya.

Abul Gasim, governatore del Kordofan Occidentale, ha dichiarato che l’esercito e la polizia sono intervenuti immediatamente e sono riusciti a contenere la situazione.

Fonte: Radio Dabanga

Link: http://allafrica.com/stories/201605200246.html

20 maggio, NIGERIA – Liberata una delle studentesse di Chibok

L’esercito nigeriano ha dichiarato di aver liberato 97 donne da Boko Haram. Tra di esse, è stata salvata anche una delle 200 studentesse rapite a Chibok due anni fa.

Il gruppo islamista ha sequestrato migliaia di donne nel Nord della Nigeria. Tuttavia, il fenomeno ha ottenuto attenzione a livello globale solo in occasione del rapimento delle 276 “Chibok girls”.

Una delle studentesse è stata liberata questo mercoledì. Ad oggi 218 ragazze rimangono ancora disperse.

La studentessa che è stata liberata ha riportato la morte di sei delle compagne rapite. Ha poi aggiunto che tutte le altre ragazze si trovano ancora nella foresta di Sambisa dove anche essa è stata ritrovata.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-africa-36338989

21 maggio, RUANDA – Kigali risponde alle accuse da parte del governo burundese

Il Ruanda ha negato le accuse secondo le quali il Paese avrebbe espulso centinaia di rifugiati burundesi.

Il governo del Burundi ha lamentato l‘espulsione dal Ruanda di 1,500 Burundesi per „ragioni politiche“.

Kigali ha risposto alle accuse sostenendo che sono stati espulsi dal Paese solo immigrati illegali che si trovavano in Ruanda senza documenti.

Fonte: The East African

Link: http://allafrica.com/stories/201605210255.html

22 maggio, NIGERIA – Crisi umanitaria nigeriana al centro del World Humanitarian Summit

Le Nazioni Unite hanno dichiarato che, durante il World Humanitarian Summit, che avrà luogo a Istanbul il 23 e il 24 maggio, sottoporranno all’attenzione mondiale la crisi umanitaria della Nigeria nord orientale.

Il Sotto Segretario Generale ONU per gli Affari Umanitari, Stephen O’Brien, ha fatto tale annuncio durante un’intervista con la News Agency of Nigeria (NAN) questa domenica.

Egli ha sostenuto la sua volontà di sottolineare la gravità della crisi nel bacino del lago Chad davanti ai leader del mondo.

Fonte: Leadership

Link: http://allafrica.com/stories/201605230135.html

(Featured Image Source:

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f3/Michelle-obama-bringbackourgirls.jpg )

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s