Rassegna settimanale 18-24 aprile: Africa Subsahariana

18 aprile, REPUBBLICA CENTRAFRICANA – L’ONU condanna l’uccisione di un peacekeeper della MINUSCA

Il Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha condannato l’uccisione di un peacekeeper marocchino avvenuta a Rafai, nella prefettura di Mboumou.

Il peacekeeper operava all’interno della MINUSCA, la missione ONU in Centrafrica. L’incidente è avvenuto quando una pattuglia della MINUSCA si è recata a Rafai in risposta ad un attacco al villaggio di Agoumar.

Fonte: UN news

Link: http://allafrica.com/stories/201604190588.html

19 aprile, NIGERIA – Si contano le vittime tra i terroristi di Boko Haram dopo l’attacco di lunedì

L’attacco di Boko Haram all’esercito nigeriano della giornata di lunedì è stato respinto con successo. Secondo le fonti militari più di 30 terroristi sono stati uccisi nello scontro.

L’esercito nigeriano ha subito gravi danni: 24 feriti tra soldati e ufficiali, ma nessuna vita persa.

Fonte: Vanguard

Link: http://allafrica.com/stories/201604190304.html

20 aprile, SOMALIA – Mogadiscio chiede il supporto russo contro il terrorismo e per la ripresa economica

La Somalia ha chiesto alla Russia un sostegno per equipaggiare le forze armate somale per combattere il terrorismo che dilaga nel Corno d’Africa.

Qui, il gruppo di al-Shabaab continua instancabile i suoi attacchi contro il governo somalo, sostenuto dall’Occidente.

Inoltre, durante un incontro con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, il Primo Ministro somalo Omar Abdirashid Ali Sharmarke ha chiesto il supporto di Mosca per rafforzare l’incerta economia di Mogadiscio.

Fonte: Shabelle

Link: http://allafrica.com/stories/201604201075.html

21 aprile, MALAWI – Accolti a braccia aperte i rifugiati mozambicani: applausi dell’UNHCR per il Malawi

L’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR) ha applaudito il governo e il popolo malawiano per aver aperto le porte ai richiedenti asilo provenienti dal Mozambico.

Questi ultimi stanno scappando dalla guerra civile in atto nel proprio Paese tra i soldati del governo e i ribelli del partito all’opposizione Renamo.

Monique Ekoko, rappresentante UNHCR in Malawi, ha elogiato l’apertura malawiana verso i richiedenti asilo. Difatti, il Malawi non ha esitato ad aprire le porte ai rifugiati in cerca di protezione nonostante le difficoltà economiche che anche il proprio Paese sta affrontando.

Fonte: All Africa

Link: http://allafrica.com/stories/201604210367.html

22 aprile, SUD SUDAN – Ultimatum a Riek Machar: il processo di pace deve continuare

Stati Uniti, Cina e altre potenze mondiali chiedono l’interruzione delle dispute in Sudan del Sud che stanno impedendo la conclusione del processo di pace tra il governo sud-sudanese e le forze ribelli.

Dieci Paesi, oltre a Unione Europea e Unione Africana, hanno dato un ultimatum al leader ribelle Riek Machar: quest’ultimo dovrebbe rientrare nella capitale Juba non più tardi del 23 aprile.

Nel caso in cui ciò non avvenisse, la situazione verrà posta nelle mani delle Nazioni Unite.

Fonte: Voice of America

Link: http://allafrica.com/stories/201604220703.html

23 aprile, SOMALIA – Jet keniani bombardano due campi di addestramento di al-Shabaab

Venerdì notte, due dei maggiori campi di addestramento nella Somalia meridionale del gruppo terrorista al-Shabaab sono stati bombardati da jet keniani.

Il numero delle vittime non è ancora stato calcolato, ma un comandante dell’esercito keniano ha riportato che nell’attacco si è mirato a colpire i maggiori leader militari del gruppo.

Fonte: Shabelle

Link: http://allafrica.com/stories/201604251721.html

(Featured Image Source: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/e5/30_Sudan_sito_di_Meroe.jpg )

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s