RASSEGNA SETTIMANALE 11-18 APRILE: SUD EST ASIATICO

12 Aprile, Cambogia- Cittadino americano denuncia governo per violazione dei diritti umani

Un cittadino Americano, membro del partito d’opposizione della Cambogia, condannato a 20 anni di carcere lo scorso anno, ha denunciato il governo cambogiano per la sua detenzione.
Meach Sovannara era stato condannato con altri 10 membri del partito Cambodia National Rescue Party (CNRP) a Luglio 2014 a seguito di una protesta violenta con l’accusa di insurrezione.

Sovannara, che viveva a Long Beach in California, ha denunciato tramite i suoi rappresentanti legali il governo cambogiano presso una corte federale di Los Angeles. Il governo è stato accusato di detenzione illegale dei membri del CNRP e di torture crudeli e inumane dei detenuti.
Questa causa è la prima negli USA in cui vengono denunciati i membri di un governo straniero per violazione dei diritti umani. Nella causa, inoltre, è stato citato l’Atto di Anti-terrorismo dal momento in cui Savannara sostiene che la sua detenzione e il suo trattamento equivalgono a terrorismo internazionale.
I gruppi in difesa dei diritti umani, sia locali che internazionali, avevano condannato la sentenza dei membri del CNRP appena era stata annunciata l’anno scorso in quanto finalizzata a reprimere i dissidenti politici.

Fonte: Asian Correspondent
Link: https://asiancorrespondent.com/2016/04/us-citizen-sues-cambodian-government-for-wrongful-imprisonment/

Indonesia- Contadini chiedono a Giappone di interrompere investimenti


I contadini Batang a Java Centrale, che si sono opposti a lasciare le loro terre per la costruzione di una centrale a carbone, hanno chiesto alla Japan Bank for International Cooperation di interrompere gli investimenti per questo progetto che dovrebbe essere concluso nel 2019.
Si tratta del primo progetto che vede una partnership pubblico-privata e che coinvolge il governo indonesiano e la Bhimasena Power Indonesia (BPI), un consorzio di aziende (PT Adaro Energy, J-Power Electric Power Development Co. Ltd. e Japan Itochu Corp).
Al progetto si sono opposti i contadini della zona che non vogliono lasciare le loro terre. Questi sono stati minacciati più volte e si sono visti negato l’accesso alle loro terre.
Il progetto, inoltre, sembra essere dannoso per il clima, la salute pubblica e l’ambiente.

Fonte: The Southeast Asian Times
Link: http://www.southeastasiantimes.com/

Malesia- Predicatore islamico controverso non può tenere il suo intervento in università

A un predicatore islamico controverso, Dr Zakir Naik, non è stato permesso di parlare all’università (Univeriti Teknikal Malaysia) in Malesia a seguito di lamentele da parte di gruppi non mussulmani.
Secondo l’ispettore di polizia Tan Sri Khalid Abu Bakar il discorso è stato vietato nell’interesse dell’ordine pubblico e nel rispetto di una società multi religiosa.
Dr Zakir, a cui era già stato proibito di entrare in Canada e nel Regno Unito per le sue visioni estremiste, il 17 Aprile avrebbe dovuto parlare delle somiglianze fra Islam e Induismo.
Non è la prima volta che la presenza di Dr Zakir in Malesia ha causato l’ira della comunità Hindu. Già nel 2012 Dr Zakir aveva insultato la religione hindu e le sue divinità.
Secondo gli organizzatori dell’intervento il Dr Zakir è molto apprezzato dai malesiani ed è stato accolto con entusiasmo in molti Paesi de l mondo.

Fonte: Asian Correspondent
Link: https://asiancorrespondent.com/2016/04/controversial-muslim-preacher-dr-zakir-naik-barred-from-giving-talk-in-malaysia/

 

Thailandia- Pene singolari per limitare il numero di morti sulle strade durante il Songkran

Nel tentativo di scoraggiare  la guida in stato d’ebbrezza durante il festival Songkran, le autorità hanno minacciato di mandare i condannati a lavorare negli obitori degli ospedali.
Il responsabile dell’ufficio per le emergenze sanitarie, Anurak Amornpetchsathaporn, ha detto che trasportare i cadaveri all’obitorio dovrebbe rendere chiare le possibili conseguenze di guidare dopo aver bevuto.
La Thailandia è la seconda al mondo per morti per incidenti stradali (nel 2012 le vittime sono state 14,059).
La polizia, inoltre, ha arrestato più di 20.000 persone per coinvolgimento in attività criminali sospette e per assicurare una maggior sicurezza durante i giorni del festival, il capodanno tailandese.

Fonte: Asian Correspondent
Link: https://asiancorrespondent.com/2016/04/thailand-drunk-drivers-hospital-morgues-punishment/

 

13 Aprile, Indonesia- Per la prima volta si parla di massacri anti-comunisti

Agli USA è stato chiesto di rendere accessibili documenti segreti su alcuni massacri anti-comunisti avvenuti in Indonesia fra il 1965 e il 1966 e che hanno causato la morte di 500.000 persone.
Questo è un primo tentativo di affrontare una delle atrocità più grandi del secolo scorso che ha visto uccisioni di massa di comunisti, cinesi e persone di sinistra sotto il Presidente Sukarno.
L’Indonesia è stata spronata dai gruppi Human Rights Watch e Kontras, in vista di una conferenza in cui si tratterà per la prima volta pubblicamente della questione, con lo scopo di far sì che un’atrocità del genere non si ripeta più.
Ad oggi non si sa il numero delle vittime di questi massacri ma si ipotizza circa mezzo milione.
La commissione per i diritti umani dell’Indonesia lo scorso mese ha chiesto agli USA di condividere documenti che possono mostrare come avvenissero le uccisioni.

Fonte: Asian Correspondent
Link: https://asiancorrespondent.com/2016/04/rights-groups-urge-us-govt-to-reveal-50-year-old-secret-files-on-massacre-in-indonesia/

 

Thailandia- Guide turistiche ufficiali chiedono al governo di agire contro quelle illegali

Circa 500 guide turistiche del gruppo United Thai Guides hanno chiesto al Primo Ministro Prayut Chan-o-cha di agire contro le guide turistiche stranire illegali. Le guide illegali cinese e russe, infatti, rappresentano una minaccia per l’industria del turismo tailandese.
Secondo il regolamento della Tourism Authority of Thailand (TAT) le compagnie turistiche straniere hanno bisogno di una guida locale per accompagnare i gruppi durante il loro giro in Thailandia. Secondo Manop Jia, portavoce delle guide ufficiali della Thailandia, i tour operator cinesi usano guide illegali cinesi per abbattere i costi. I tour operator cinesi si difendono dicendo che la Thailandia non ha abbastanza guide in grado di parlare cinese che possano accompagnare i loro numerosi gruppi di turisti.
Il numero di guide illegali sta aumentando (non solo cinesi ma anche russe, vietnamite, …) e per questo le guide ufficiali vogliono che la questione venga affrontata subito e venga regolata in modo severo.
Secondo la United Thai Guides le guide illegali mancano di una buona conoscenza della cultura tailandese e delle tradizioni del Paese. Una decisione del governo tailandese del 2003 ha permesso alle guide straniere di operare nel Paese.

Fonte: The Southeast Asian Times
Link: http://www.southeastasiantimes.com/

 

15 Aprile, Filippine- USA rafforzano la cooperazione militare bilaterale con le Filippine

Il Ministro della difesa cinese ha criticato i piani di USA e Filippine di rafforzare la loro cooperazione militare bilaterale, accusandoli di militarizzare la regione.

La critica del Ministro è stata conseguenza dell’annuncio americano di stanziare più truppe e schieramenti aerei nelle Filippine.
Il Ministro cinese ha detto che “questa scelta è manifestazione della mentalità da guerra fredda e non contribuisce alla pace e alla stabilità nel Mar Cinese Meridionale”.
Le attività cinesi nel Mar Cinese Meridionale, come reclamazione di terre o costruzione di isole artificiali, hanno allarmato i vicini tra cui le Filippine che hanno cercato un avvicinamento agli USA.
Gli USA sostengono di voler agire per poter frenare la tensione nella zona.

Fonte: Asian Correspondent
Link: https://asiancorrespondent.com/2016/04/china-slams-us-philippines-for-militarizing-region-adopting-cold-war-mentality/

 

17 Aprile, Indonesia- Terroristi Mujahiddin uccisi e catturati

10 membri del gruppo terrorista East Indonesia Mujahiddin (MIT), guidato dal ricercato indonesiano Santoso alias Abu Wardah, sono stati uccisi e 4 catturati dall’esercito indonesiano a Poso.
Questo fa parte delle operazioni Tinombala, a cui partecipano 2.500 tra militati e polizia e che ha lo scopo di arrestare il fuggitivo Santoso alias Abu Wardah. Già un paio di mesi fa altru due terroristi erano stati arrestati.

Fonte:The Southeast Asian Times
Link: http://www.southeastasiantimes.com/

(Featured Image Source:Wikimedia)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s