Rassegna settimanale 11-18 aprile: Africa Subsahariana

11 aprile, CAMERUN – Boko Haram rapisce donne e bambini in Camerun

Boko Haram ha rapito bambini e giovani donne in Camerun per sfruttamento sessuale e attacchi suicidi.

Anche gli sfollati interni sono vittime del traffico di esseri umani condotto dai gruppi militanti.

Fonte: Deutsche Welle

Link: http://allafrica.com/stories/201604120296.html

12 aprile, NIGERIA – Attacchi suicidi condotti da bambini in costante aumento

L’UNICEF ha riportato i dati relativi agli attacchi suicidi nell’Africa occidentale, in Nigeria e oltre il confine.

Pare che ogni cinque attacchi, almeno uno sia compiuto da bambini e bambine che trasportano esplosivi sotto i vestiti o nei loro cestini e si fanno esplodere nelle scuole e nei mercati.

Tale numero è incrementato notevolmente negli ultimi anni..

Fonte: Al Jazeera

Link: http://allafrica.com/stories/201604130015.html

13 aprile, GHANA – Minaccia reale di un attacco terroristico

Secondo le fonti della sicurezza nazionale in Ghana, un attacco terroristico nel Paese potrebbe realmente accadere.

Tale conclusione è stata tratta dalle confessioni del terrorista maliano ritenuto l’ideatore degli attacchi a Grand Bassam in Costa d’Avorio.

Fonte: All Africa

Link: http://allafrica.com/stories/201604140231.html

14 aprile, ZIMBABWE – Nuove proteste contro Mugabe

Circa 2,000 oppositori di Mugabe hanno marciato in Zimbabwe per protestare contro la situazione economica del Paese che risulta deteriorata.

Anche il leader del Movimento per il Cambiamento Democratico Morgan Tsvangirai ha partecipato alla marcia e ha promesso ulteriori proteste in altre parti della nazione.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-africa-36048391

15 aprile, KENYA – Presentata domanda alla Corte Suprema per la decriminalizzazione dell’omosessualità

Un gruppo per i diritti degli omosessuali ha presentato una domanda alla Corte Suprema del Kenya per decriminalizzare i rapporti gay.

Attualmente, gli atti omosessuali sono illegali in Kenya, punibili fino 14 anni di carcere. Centinaia di persone sono state processate negli ultimi anni sotto il codice penale anti-gay.

La Commissione Nazionale per i Diritti Umani di Gay e Lesbiche ha ribadito alla Corte che la legge viola i diritti costituzionali di uguaglianza, dignità e privacy.

Lo scorso anno, il vice Presidente keniano William Ruto aveva dichiarato che non c’è spazio per i gay nel Paese. Allo stesso modo, la maggior parte dei gruppi religiosi in Kenya (e in altri stati africani) sono fortemente opposti all’omosessualità.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-africa-36059426

16 aprile, ETIOPIA – Uomini armati uccidono 140 persone al confine son il Sudan del Sud

140 persone sono state uccise in Etiopia, vicino al confine con il Sud Sudan. Il ministro delle Comunicazioni etiope Getachw Reda ha riportato che gli attentatori erano membri della tribù sud sudanese Murle.

L’Etiopia sta ospitando migliaia di rifugiati, fuggiti dal Sudan del Sud nel 2013 in seguito agli scontri iniziati quando il Presidente Salva Kiir cacciò il suo vice Riek Machar, accusandolo di tramare un colpo di stato.

Machar negò le accuse, ma poi mobilitò una forza ribelle per combattere il governo. Ora dovrebbe tornare nella capitale Juba per formare un governo transitorio, parte dell’accordo di pace.

Reda ha sostenuto che gli attentatori in Etiopia non dovrebbero avere legami né con il governo sud sudanese, né con l’opposizione.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-africa-36064710

(Featured Image Source:

 https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5e/Sunrise_Matobo_Zimbabwe.jpg )

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s