Rassegna settimanale 11-17 Maggio: Cina e Corea del Nord

11 Maggio, Cina- Relazioni rafforzate con la Bielorussia

La Bielorussia ha accolto in modo caloroso il Presidente Xi Jinping, arrivato domenica a Minsk.
Come vuole la tradizione locale, a Xi e alla first lady Peng Liyuan è stato offerto del pane, del sale e dei fiori. La coppia, poi, ha immerso il pane nel sale prima di mangiarlo.
Xi è il primo presidente cinese a visitare la Bielorussia negli ultimi 15 anni. Questo ha dichiarato che l’amicizia tra i due Paesi “ha un’origine profonda” e che Pechino “è soddisfatta degli sviluppi delle relazioni sino-bielorusse” che stanno crescendo sempre di più.
Le relazioni commerciali sono aumentate del 27% l’anno scorso e anche gli investimenti cinesi in Bielorussia sono cresciuti.
I due capi di stato hanno firmato un trattato di cooperazione amichevole tra i due Paesi e hanno fatto una dichiarazione congiunta di sviluppo e rafforzamento della partnership strategica stabilita nel 2013.
I due Paesi sono, infatti, intenzionati a creare una zona industriale comune come parte del programma della cintura economica della via della seta. Il Presidente della Bielorussia, durante un incontro con il vice Ministro del commercio Zhong Shan tenutosi ad Aprile, ha detto che la zona industriale “dovrebbe essere una parte importante” degli sforzi cinesi per costruire una cintura economica che connetterà l’Asia all’Europa.

Fonte: China Daily
Link: http://www.chinadaily.com.cn/world/2015xiattendwwii/2015-05/11/content_20674144.htm

11 Maggio, Cina- Premier in visita ufficiale in Sud America

Il Premier Li Keqiang si recherà in visita ufficiale in Brasile, Colombia, Perù e Cile dal 18 al 26 Maggio.
Li ha ricevuto inviti ufficiali da parte del Presidente Brasiliano Dilma Rousseff, del Presidente Colombiano Juan Manuel Santos, del peruviano Ollanta Humala Tasso e, infine, del cileno Michelle Bachelet Jeria.

Fonte: China Daily
Link: http://www.chinadaily.com.cn/world/2015-05/11/content_20685471.htm

12 Maggio, Cina- Depressione diffusa tra i funzionari cinesi

In Cina il numero di funzionari che soffrono di depressione sembra sia aumentato negli ultimi 3 anni. Molti di loro non vogliono andare da un medico per paura di compromettere la loro carriera politica e altri si recano a visite private per far sì che la cosa rimanga il più segreta possibile.

La questione della depressione diffusa tra i funzionari è diventata di interesse pubblico da quando 3 funzionari si sono suicidati a distanza di pochi giorni, nella prima settimana di maggio.
Geng Zunfang, capo dell’ufficio di Affari Esteri del Dipartimento provinciale dell’Educazione nella provincia di Anhui si è buttato giù da un grattacielo. E’ stato il terzo caso della prima settimana di maggio.
E’ difficile sapere il numero esatto di funzionari che soffrono di depressione ed è difficile avere dei dati certi.

Sembra che i funzionari aspettino mesi prima di recarsi da un medico e, per questo, spesso arrivano a condizioni molto gravi prima di chiedere un aiuto. I motivi di queste attese sono sia la paura di rovinare la propria carriera politica e sia la poca fiducia negli ospedali e nella loro capacità di trattare le informazioni come strettamente confidenziali.
Sembra comunque che dal 2000 più di 130 funzionari siano morti in modo inusuale (suicidio, omicidio, morti sul lavoro, incidenti stradali…) e molti di loro hanno commesso suicidio.
Secondo Nie Huihua, professore alla scuola di economia della Renmin University of China, c’è una forte connessione tra il numero crescente di suicidi e i controlli e le politiche anti- corruzione sempre più rigidi e severi.

Fonte: China Daily
Link: http://www.chinadaily.com.cn/china/2015-05/12/content_20698184.htm

13 Maggio, Cina- Protestano i dipendenti della China National Erzhing Group

Più di 10.000 lavoratori cinesi di un’azienda manifatturiera statale nel settore dell’industria pesante hanno fatto dimostrazioni per i salari troppo bassi e per i probabili licenziamenti di un grosso numero di dipendenti.

L’azienda è la China National Erzhing Group nella città sud occidentale di Deyang.
Secondo i manifestanti la causa delle perdite dell’azienda e del trattamento non equo degli impiegati sta nell’incompetenza e corruzione dei suoi manager.
I lavoratori chiedono una buona liquidazione per chi verrà licenziato. Ancora nessuna risposta da parte dell’azienda.

Fonte: Asian Correspondent
Link: http://asiancorrespondent.com/132891/chinese-workers-at-machinery-plant-protest-poor-management/

15 Maggio, Cina- Cina-India relazioni sempre più forti

Il Premier cinese Li Keqiang ha dichiarato venerdì che il suo incontro con il Primo Ministro Indiano Modi è stato soddisfacente. Ha detto di aver toccato vari argomenti e di aver ottenuto buoni risultati. Le aspettative sono state rispettate.
Modi ha detto di essere stato onorato dal benvenuto caloroso riservatogli a Xi’An, capitale della Provincia Shaanxi e città natale di Xi.
E’ la prima volta che Xi ha incontrato un leader straniero nella sua città natale.
Anche Modi è sembrato contento dell’incontro e ha detto che le questioni trattate serviranno a migliorare e rafforzare le relazioni tra i due Paesi. Ha anche aggiunto: “La nostra cooperazione non solo porterà vantaggi ai nostri due Paesi ma darà anche un segnale positivo al resto del mondo”.
I due Paesi hanno firmato una serie di accordi e trattati, per aumentare la cooperazione in vari ambiti: dalle ferrovie allo spazio, dalle scienze marine alla formazione professionale.
I due Paesi, inoltre, hanno scelto di aprire un consolato indiano a Chengdu e uno cinese a Chennai e di creare quattro coppie di città gemellate.

Fonte: China Daily
Link: http://www.chinadaily.com.cn/china/2015modivisitchina/2015-05/15/content_20726711_2.htm

17 Maggio, Cina- Nuova intesa con il Vietnam?

Il Cina e il Vietnam hanno entrambi “la saggezza e la capacità di riuscire ad affrontare le questioni marittime” ha detto il Ministro della Difesa Chang Wanquan domenica, dopo il suo incontro con la controparte vietnamita.
I due Ministri hanno parlato a una conferenza nella provincia dello Yunnan dopo essersi già incontrati venerdì in Vietnam.
Le relazioni tra i due Paesi sono diventate tese l’anno scorso dopo che la Cina ha iniziato un’operazione di trivellazione vicino all’isola di Zhingjiang. Proteste violente sono scoppiate in Vietnam.

L’incontro tra i due ministri è di importanza storica perché mostra la volontà di cooperare, anche nell’ambito della difesa delle frontiere e delle pattuglie per controllare le incursioni da parte delle persone che vivono vicino ai confini.

Fonte: China Daily
Link: http://www.chinadaily.com.cn/china/2015-05/17/content_20742495.htm

(Featured image source: Wikimedia commons)

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s