Rassegna settimanale 9-15 febbbraio: Cina e Corea del Nord

10 febbraio 2015, Cina – A Qualcomn la multa record di 631 milioni di sterline in caso anti-monopolio

La Cina ha multato la compagnia Qualcomn, produttrice di chip, per 6 miliardi di yuan (631 milioni di sterline). Sono numerosi i casi contro il monopolio che stanno colpendo le aziende straniere in Cina. Secondo un’agenzia statale, Qualcomn (azienda con sede negli Stati Uniti) avrebbe abusato del suo dominio nel campo della tecnologia wireless per imporre dei costi di licenza “ingiustamente elevati” alle compagnie manifatturiere. La Cina è il maggior produttore mondiale di telefoni e dispositivi wireless, e si lamenta degli alti costi delle licenze.

Fonte: The Guardian

Link: http://www.theguardian.com/technology/2015/feb/10/qualcomm-record-breaking-631m-fine-chinese-anti-monopoly-case

 

Corea del Nord – Attivisti lanceranno copie del DVD di “The Interview” in Corea del Nord

Un gruppo di attivisti per i diritti umani, capeggiati dalla Cinema For Peace Foundation, ha deciso di rilasciare in Corea del Nord (usando palloni a idrogeno) delle copie del film “The Interview”. Un gesto simbolico volto a incoraggiare la libertà di espressione. La pellicola è stata duramente attaccata dalla Corea del Nord per la violenza nei confronti di Kim Jong-un.

Fonte: The Guardian

Link: http://www.theguardian.com/film/2015/feb/10/free-speech-activists-interview-north-korea-pussy-riot-bianca-jagger

11 febbraio 2015, Cina – Gli esperti: “La visita del leader cinese negli USA è più simbolica che sostanziale

Xi Jinping compirà la sua prima visita ufficiale negli Stati Uniti in settembre. Il leader cinese ha infatti accettato l’invito presentatogli dal presidente americano Obama durante una telefonata nella serata di martedì. Secondo quanto riportato dall’agenzia Xinhua, Xi ha dichiarato che USA e Cina dovranno “ampliare la cooperazione nei campi dell’economia e del commercio, e in campo militare, energetico, ambientale, infrastrutturale e legislativo”. Xi esorterà Washington a rilassare le restrizioni sulle esportazioni di prodotti high-tech verso la Cina e a facilitare gli investimenti cinesi su suolo americano. Durante la telefonata, i due leader hanno discusso di cybersecurity, cambiamento climatico, sviluppo globale, minacce alla salute pubblica (ebola compresa), Corea del Nord, programma nucelare iraniano e il settantesimo anniversario della vittoria contro il fascismo.

Gli analisti, pur riconoscendo l’importanza dell’incontro futuro tra Xi e Obama, sostengono tuttavia che l’incontro sia più simbolico che sostanziale.

Fonte: The Guardian

Link: http://www.theguardian.com/world/2015/feb/11/chinese-presidents-us-visit-more-symbolic-than-substanative

 

12 febbraio 2015, Corea del Nord – La propaganda nordcoreana esorta a un “Paese comunista delle fate”

La Corea del Nord ha lanciato più di trecento nuovi slogan per celebrare il settantesimo anniversario dalla fondazione dello Stato. Gli slogan coprono moltissimi argomenti, e esortano i lavoratori a “far cadere a terra frutti come una cascata” e creare un “Paese comunista delle fate”. Alle mogli è consigliato di essere affidabili, mentre gli sport devono essere giocati in modo offensivo. Molti degli slogan sono minacciosi nei confronti di quei Paesi che la Corea del Nord considera “nemici”.

Il sistema degli slogan è ampiamente utilizzato per rafforzare la leadership di Kim Jong-un.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-asia-31438061

 

13 febbraio 2015, Cina – Uomo cinese guida la sua macchina contro la barriera di fronte al consolato americano di Shanghai

Un poliziotto è rimasto ferito. Secondo la polizia di Shanghai, l’automobilista, il trentacinquenne Liu Daojie, ha raccontato di aver voluto attirare l’attenzione guidando la propria macchina contro la barriera perché temeva di essere inseguito da un assassino. E’ stato confermato che l’uomo non era sotto l’effetto di alcool o stupefacenti. Il caso è ancora sotto esame della polizia. La moglie di Liu ha raccontato che il marito non usciva di casa da un mese, per paura di essere assassinato. Dopo che un medico gli aveva detto di non “fantasticare”, l’uomo e la moglie si erano recati a Shanghai affinché lui potesse ricevere delle cure. Nella giornata di giovedì, l’uomo aveva lasciato l’hotel in cui si trovava, dicendo di avere delle “faccende” da sbrigare.

Fonte: The Guardian

Link: http://www.theguardian.com/world/2015/feb/13/chinese-man-drives-car-barrier-us-consulate-shanghai

 

14 febbraio 2015, Cina – Disastro del traghetto di Hong Kong del 2012: capitano condannato

Lai Sai-ming, che capitanava il traghetto coinvolto in uno dei peggiori disastri marittimi della storia di Hong Kong, è stato giudicato colpevole per la morte di più di trentanove persone. L’uomo è stato anche dichiarato colpevole per aver messo a repentaglio la salvaguardia di altre persone che si trovassero in mare al momento del disastro. Lo skipper dell’altra imbarcazione coinvolta, Chow Chi-wai, è invece stato assolto dalle accuse di omicidio colposo, ma è stato giudicato colpevole di aver messo in pericolo la vita di altri. Lai potrebbe essere condannato all’ergastolo.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-asia-china-31468706

 

15 febbraio 2015, Cina – La polizia filmerà gli interrogatori

E’ stato annunciato che il Ministero per la Sicurezza Pubblica ha proposto di filmare tutti gli interrogatori che verranno effettuati dalla polizia su casi criminali, così da poter garantire agli interrogati un trattamento equo e rispettoso dei loro diritti in quanto esseri umani.

Fonte: Agenzia Xinhua

Link: http://news.xinhuanet.com/english/china/2015-02/15/c_133998170.htm 

 

(Featured Image Source: Wikimedia Commons)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s