Rassegna settimanale 7-13 giugno: Giappone e Corea del Sud

 

7 giugno, GIAPPONE – Beijing sfrutta l’anniversario del D-Day per lodare la Germania e attaccare il Giappone

La Cina ha approfittato del settantesimo anniversario del D-Day (lo sbarco in Normandia degli Alleati del 6 giugno 1944) per lodare il pentimento tedesco e accusare nuovamente il Giappone del rifiuto del proprio passato.

Il portavoce del Ministero degli esteri cinese Hong Lei ha dichiarato che il sincero rimorso tedesco ha vinto la fiducia del mondo intero. In Asia invece, il Giappone continua a negare la propria storia da invasore e tenta ripetutamente di modificarla, alterandone la trasmissione.

Fonte: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/china-uses-d-day-anniversary-to-praise-germany-slam-japan

GIAPPONE – Incontro tra Abe e Papa Francesco

Durante il loro incontro nella giornata di venerdì, il Primo Ministro Shinzo Abe e Papa Francesco hanno discusso come promuovere la pace e la stabilità in Asia.

Abe ha ringraziato il Papa per il supporto offerto al Giappone quando si trovava devastato dallo tsunami e gli ha portato in dono uno specchio dal significato religioso: oggetti simili erano infatti utilizzati dai cristiani in Giappone, perseguitati tra il XVII e il XIX secolo.

Oggigiorno, il numero dei cattolici nell’arcipelago nipponico si aggira intorno ai 440,000 credenti, su una popolazione di circa 127 milioni di persone.

Papa Francesco ha in programma un viaggio in Corea del Sud, previsto tra il 13 e il 18 agosto.

Fonte: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/abe-pope-francis-discuss-peace-stability-in-asia

GIAPPONE – Il Primo Ministro indiano in visita al Giappone i primi di luglio

Narendra Modi, appena proclamato Primo Ministro indiano, renderà visita al Giappone nel mese di luglio. Egli, precedentemente alla guida dello stato di Gujarat, è conosciuto come un politico molto amico del Giappone, avendo sempre cercato di richiamare investimenti giapponesi in India.

Durante il suo soggiorno in Giappone, incontrerà il Primo Ministro Shinzo Abe, con il quale discuterà diversi argomenti importanti. Tra questi si possono citare l’accelerazione degli incontri bilaterali per concludere al più presto un accordo di cooperazione nippo-indiano per l’energia atomica, l’impegno giapponese a promuovere le infrastrutture indiane e l’esportazione verso l’India dell’US-2, un aereo di ricerca e salvataggio delle MSDF.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001335743

GIAPPONE – Abe in America Latina, alla ricerca di supporto per il seggio all’UNSC

Il Primo Ministro Shinzo Abe aggiungerà tre ulteriori Paesi al suo tour in America Centrale e del Sud, previsto per quest’estate, con l’apparente scopo di assicurarsi il più ampio supporto possibile alla richiesta del Giappone di ottenere un seggio non permanente al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Oltre a Messico e Brasile, Abe visiterà anche Trinidad e Tobago, Colombia e Cile tra fine luglio e inizio agosto.

Fonte:The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001338137

8 giugno, GIAPPONE – L’Australia si interessa alle armi giapponesi

Il Ministro della Difesa australiano David Johnston, durante il suo tour a Tokyo di questa settimana, intende visitare un sottomarino giapponese stealth.

La sua controparte giapponese sostiene che si potrebbe arrivare ad una cooperazione in materia di sviluppo di armi. È possibile che si concluda un accordo simile a quello firmato da Giappone e Gran Bretagna lo scorso anno. Quest’ultimo ha creato il framework legale per la cooperazione ravvicinata in ambito di difesa e sicurezza.

Un accordo di questo genere con l’Australia, aprirebbe la strada al Giappone per fornire ad essa la sua tecnologia militare e i suoi modelli di sottomarini.

Fonte: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/australian-defense-minister-to-tour-japan-stealth-submarine

COREA DEL SUD – Elezioni in arrivo influenzano l’inchiesta sul naufragio del Sewol

Nonostante le promesse dei legislatori di maggioranza e opposizione di evitare le politiche di partito nell’inchiesta sul naufragio del Sewol, con 12 posti parlamentari vacanti, ci si aspetta che le prossime elezioni influenzeranno notevolmente il comitato investigativo.

Difatti, i due maggiori legislatori della Commissione non si sono ancora accordati né sulla scelta del testimone chiave, né sulla data delle udienze prima delle elezioni del 30 luglio.

Il partito al governo, il Saenuri, è riluttante a tenere le udienze dei testimoni a ridosso della data delle elezioni, temendo che ciò possa influenzare negativamente il risultato elettorale. Come è intuibile, il maggiore partito all’opposizione, la Nuova Alleanza Politica per la Democrazia, si dichiara invece favorevole a procedere con le suddette udienze nei giorni prossimi al voto.

Fonte: The Korea Herald

Link: http://m.koreaherald.com/view.php?ud=20140608000490&ntn=0

9 giugno, GIAPPONE – Ihara negli USA per discutere della questione nordcoreana

Il direttore generale per gli Affari Asiatici Junichi Ihara si recherà a Washington per discutere della questione nordcoreana con l’inviato USA per la Corea del Nord Glyn Davies.

Questo incontro segue il recente dialogo di Ihara con Pyongyang sullo scottante tema degli ostaggi giapponesi, conclusosi con un accordo tra le parti: il Paese comunista ha acconsentito a riaprire le investigazioni, in cambio della sospensione di alcune sanzioni e dell’invio di aiuti umanitari da parte del Giappone.

Tuttavia, USA e Corea del Sud, si preoccupano che questa azione di aiuto nei confronti degli ostaggi giapponesi abbia l’indesiderato effetto di indebolire gli sforzi diplomatici mirati all’abbandono del nucleare da parte della Corea del Nord.

Fonte: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/japan-envoy-to-visit-u-s-to-discuss-n-korea

COREA DEL SUD – La Park in visita a tre Paesi dell’Asia Centrale a promuovere la sua “Iniziativa Eurasia”

La Presidente Park Geun-hye partirà per un tour di sei giorni in cui farà tappa in Uzbekistan, Kazakhstan e Turkmenistan. Lo scopo è quello di intensificare le relazioni con le nazioni dell’Asia Centrale, che svolgono un ruolo cruciale nella realizzazione della visione della leader sudcoreana di una Eurasia unita.

La Park ha proposto la sua “Iniziativa Eurasia” già lo scorso ottobre, incitando i Paesi eurasiatici ad unire le proprie forze per costruire infrastrutture energetiche e logistiche attraverso il continente. L’iniziativa prevedrebbe la creazione di strade e ferrovie che colleghino la Corea del Sud direttamente all’Europa, passando attraverso Corea del Nord, Russia e Cina.

Fonte: The Korea Herald

Link: http://www.koreaherald.com/view.php?ud=20140609001258

10 giugno, GIAPPONE – Abe sprona LDP e New Komeito a raggiungere un accordo sull’autodifesa collettiva

Il Primo Ministro Shinzo Abe ha nuovamente esortato il suo partito, l’LDP, e il New Komeito, in coalizione di governo, a raggiungere un accordo sulla reinterpretazione della Costituzione che permetta al Giappone di esercitare il diritto all’autodifesa collettiva.

Abe vorrebbe che le SDF potessero aiutare gli USA o altri alleati in caso di attacco e ha identificato otto diversi scenari in cui l’esercito giapponese potrebbe agire. Tra questi possiamo citare la difesa delle navi statunitensi che si occupano dell’evacuazione di cittadini giapponesi in zone di guerra o la protezione delle linee marittime vitali per gli interessi del Giappone.

Il New Komeito continua, tuttavia, a esprimere la propria riluttanza verso il cambiamento dell’interpretazione della Costituzione pacifista e intende proseguire con il dibattito.

Fonte: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/abe-urges-ldp-new-komeito-to-reach-agreement-on-collective-self-defense

COREA DEL SUD – Equipaggio del Sewol sotto processo

Quindici marinai sudcoreani sono sotto processo per la morte delle 292 persone, per lo più studenti, causata dal naufragio del traghetto Sewol.

Il Capitano Lee Joon-seok e tre membri dell’equipaggio sono stati accusati di “omicidio per negligenza dolosa”. Il processo si focalizzerà sulla fuga di Lee dal traghetto che stava affondando, incurante dei passeggeri rimasti intrappolati al suo interno.

Se condannati, il capitano e i tre marinai imputati, potrebbero addirittura incorrere nella pena di morte. È tuttavia estremamente improbabile che tale sentenza venga pronunciata.

Inoltre la polizia è alla ricerca di Yoo Byung-Eun, il miliardario businessman sudcoreano proprietario della Chonghaejin Marine company, la compagnia a cui fa capo il traghetto affondato. Su di lui, ricercato numero uno per il disastro del Sewol, pende una taglia di 500mila dollari. L’accusa a lui rivolta è quella di aver violato le norme di sicurezza.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-asia-27774838

11 giugno, GIAPPONE – Necessario un compromesso tra USA e Giappone per l’avvio del patto commerciale TPP

USA e Giappone devono raggiungere al più presto un compromesso nelle loro negoziazioni bilaterali per permettere la conclusione entro la fine dell’anno della Partnership Trans-Pacifica, il patto di free trade mirato all’eliminazione delle tariffe doganali e alla stabilizzazione delle regole di mercato.

Tokyo e Washington dovrebbero riconoscere l’importanza strategica della finalizzazione della TPP e appianare al più presto le proprie divergenze. Così, esorta i due giganti economici Hiroyuki Ishige, presidente della JETRO (Japan External Trade Organization).

Secondo Ishige, USA e Giappone sono i giocatori più importanti nella TPP e la risoluzione dei loro problemi bilaterali è un passaggio fondamentale nella finalizzazione del patto.

In totale 12 Paesi parteciperanno alla Partnership Trans-Pacifica: oltre a USA e Giappone, Australia, Brunei, Canada, Cile, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore e Vietnam.

Fonte: Japan Today

Link: http://www.japantoday.com/category/politics/view/japan-urges-compromise-with-u-s-to-spur-tpp-trade-pact

COREA DEL SUD – Operazione di polizia ad Anseong alla ricerca di Yoo Byung-eun

Circa 6,000 poliziotti sudcoreani hanno fatto irruzione in complesso religioso nella città di Anseong alla ricerca del miliardario Yoo Byung-eun.

Quest’ultimo, a capo di una setta locale e proprietario della compagnia di navigazione di cui faceva parte il naufragato traghetto Sewol, è il ricercato numero uno per il disastro marittimo dello scorso 16 aprile.

Centinaia di credenti hanno circondato il plesso religioso per impedire l’ingresso della polizia. Sebbene gli ufficiali siano riusciti a fare irruzione, Yoo rimane a tutt’oggi irreperibile.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-asia-27790275

12 giugno, GIAPPONE – Raggiunto un accordo per lo sviluppo di armi congiunto tra Giappone e Australia

Durante l’incontro a Tokyo dei rispettivi ministri degli Esteri e della Difesa, Giappone e Australia si sono accordati sul patto bilaterale per lo sviluppo congiunto di equipaggiamento militare difensivo.

I quattro ministri hanno confermato che, come area iniziale di cooperazione scientifica e tecnologica prevista dall’iniziativa comune, i due Paesi si impegneranno in uno studio dell’idrodinamica marina. Inoltre, esiste la possibilità che il Giappone fornisca all’Australia la propria tecnologia sottomarina.

Una dichiarazione congiunta rilasciata dai ministri conferma la sostanziale conclusione delle negoziazioni sulla proposta di accordo. I quattro partecipanti a quelli che sono stati definiti “two-plus-two talks” sono: il Ministro degli Esteri Fumio Kishida e il Ministro della Difesa Itsunori Onodera e le loro controparti australiane Julie Bishop e David Jonston.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001347421

13 giugno, GIAPPONE – Tokyo rinnega le accuse di Beijing riguardo all’incidente aereo

Il Ministro della Difesa Itsunori Onodera ha smentito l’affermazione di giovedì del Ministro della Difesa nazionale cinese, secondo il quale, il giorno precedente, il jet F- 5 delle SDF giapponesi avrebbe volato troppo vicino ad un aeromobile di proprietà della Cina, sorvolando il Mare Cinese Orientale.

Facendo tale dichiarazione, il Ministro cinese ha preso l’insolita iniziativa di mostrare il video che, a parer suo, dimostrava la vicinanza dei due aeroplani.

Onodera ha replicato di aver guardato il video, ma di non aver visto ciò che la Cina afferma di vedere: secondo lui, i jet delle SDF hanno mantenuto la distanza adeguata.

Fonte: The Japan News

Link: http://the-japan-news.com/news/article/0001350054

COREA DEL SUD – Rimpasto di governo dopo l’incidente del Sewol

La Presidente della Corea del Sud ha rinnovato il suo governo allo scopo di riguadagnarsi il sostegno pubblico, perso dopo la tragedia marittima dello scorso aprile. La Park era stata infatti aspramente criticata per come aveva gestito il naufragio del traghetto Sewol, la tragedia che ha causato la morte di 292 persone.

La leader sudcoreana ha sostituito sette membri del suo governo e ha nominato sei nuovi ministri. Inoltre ha nominato un nuovo Primo Ministro, che sostituisse Chung Hong-won. Quest’ultimo ha presentato le sue dimissioni in seguito alle critiche lanciate contro il governo per la cattiva gestione del sopracitato incidente.

Fonte: BBC

Link: http://www.bbc.com/news/world-asia-27827999

(Featured Image Source: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Japan_Air_Self_Defense_Force_F-15.jpg )

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s