Rassegna settimanale 10-16 maggio: Cina e Corea del nord

11 maggio, Cina- La Cina promuove lo sviluppo sostenibile e la protezione ambientale

Il Premier Li Keqiang ha detto che la Cina vorrebbe rafforzare la cooperazione con le agenzie delle Nazioni Unite per promuovere lo sviluppo sostenibile e affrontare i cambiamenti climatici.
Il leader cinese ha incontrato a Nairobi il direttore del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente e il capo del Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani.
Li ha sottolineato come la Cina, membro di entrambe le agenzie, ha sempre supportato il loro lavoro e ha sempre cooperato in modo efficace con loro.
Il governo cinese sta continuando la costruzione di una civilizzazione ecologica, la realizzazione di uno sviluppo sostenibile che unisce la crescita economica a considerazioni sociali e ambientali mentre comincia anche un nuovo tipo di urbanizzazione.
Li ha detto che per rafforzare la cooperazione con le due agenzie continuerà a promuovere la crescita ecologica e la cooperazione sud-sud per la protezione ambientale e il cambiamento climatico.
Entrambe le agenzie hanno riconosciuto gli sforzi, l’impegno e i successi cinesi. La Cina è stata protagonista di uno dei fenomeni di urbanizzazione più importanti della storia umana ed è riuscita a affrontarla in modo efficiente.
L’esperienza e il supporto cinese sono fondamentali per l’Africa che nei prossimi anni si troverà a affrontare un fenomeno simile.

Fonte: Xinhua
Link: http://news.xinhuanet.com/english/china/2014-05/11/c_126484918.htm

12 maggio, Cina- Proteste contro la costruzione di un inceneritore acquisiscono toni violenti

Una protesta nella Cina orientale contro un piano di costruzione di un inceneritore ha acquisito toni violenti con almeno dieci dimostranti e ventinove poliziotti feriti negli scontri.
Secondo l’agenzia Xinhua trenta veicoli sono stati rovesciati, due macchine della polizia sono state bruciate e l’autostrada che unisce Hanzhou alle altre città bloccata.
Il governo distrettuale ha dichiarato che la costruzione dell’inceneritore non comincerà fino a che il progetto non avrà ottenuto il supporto pubblico.

Fonte: Asian correspondent
Link: http://asiancorrespondent.com/122589/protest-over-incinerator-hurts-dozens-in-china/

Cina- Il summit dell’ASEAN e le dispute nel Mar cinese meridionale

Il summit dell’ASEAN ospitato in Birmania vede all’inizio dell’agenda le preoccupazioni per l’atteggiamento aggressivo della Cina nel Mar cinese meridionale.
Le dispute nel Mar cinese meridionale si sono rinvigorite nell’ultimo periodo per le questioni con il Vietnam e le Filippine.
Le preoccupazioni sono molte dato che gli interessi in gioco sono alti. Si tratta, infatti, di una dei percorsi di trasporto marittimo più importanti del mondo.
I leader dovrebbero anche trattare delle tensioni nella penisola coreana e della crisi politica in Tailandia.
Questa è la prima volta che la Birmania accoglie un summit regionale da quando è entrata a far parte dell’ASEAN nel 1997.

Fonte: Asia correspondent
Link: http://asiancorrespondent.com/122590/china-tensions-top-asean-summit-talks-in-burma/

Cina- Il popolo cinese si deve abituare a una crescita più lenta

Il presidente cinese ha detto al suo Paese di abituarsi a una crescita più lenta, smorzando così le aspettative di poter aver un nuovo stimolo.
Il commercio e la manifattura si stanno indebolendo e la crescita economica si è rallentata nell’ultimo quarto fino a arrivare al 7,4%. Altri leader hanno escluso uno stimolo maggiore anche se Pechino ha aumentato le spese per la costruzione di linee ferroviarie e altri lavori pubblici a marzo in uno sforzo per prevenire una crescita del tasso di disoccupazione.
Xi ha detto che il governo si focalizzerà su riforme di lungo termine finalizzate alla stabilizzazione della crescita ma che comunque il popolo cinese deve adattarsi alle nuove condizioni normali del Paese.

Fonte: Asian correspondent
Link: http://asiancorrespondent.com/122592/president-tells-china-to-get-used-to-slower-growth/

14 maggio, Cina- Putin si recherà in visita in Cina

I Ministri degli Esteri cinese e russo hanno avuto una conversazione telefonica sulla visita del Presidente Putin in Cina.
Putin si recherà in visita ufficiale in Cina e parteciperà al summit della Conference on Interaction and Confidence Building Measures in Asia a Shanghai.

Il ministro degli esteri cinese, Wang Yi, ha detto che la visita ha un significato importante nello sviluppo presente e futuro delle relazioni sino-russe.
Wang ha richiesto un impegno da entrambe le parti per garantire un successo completo della visita finalizzata a rafforzare la fiducia strategica reciproca, a aumentare la cooperazione pratica e a migliorare la coordinazione e la cooperazione all’interno dell’ONU.
Anche la Russia, secondo le dichiarazioni del Ministro degli esteri Sergei Lavrov, è felice della visita e vuole collaborare affinché si raggiungano dei risultati positivi.
I due Ministri si sono scambiati opinioni anche su altre questioni di interesse comune.

Fonte: Xinhua
Link: http://news.xinhuanet.com/english/china/2014-05/14/c_133334154.htm

Cina- La polizia fa irruzione a una cena di attivisti

Un attivista ha detto che la polizia cinese martedì sera ha fatto irruzione a una cena di attivisti nella città orientale di Hangzhou e ha trattenuto una decina di persone.
L’attivista Wang Wusi ha detto che lui e altre dieci persone sono state rilasciate dopo aver passato circa due ore in custodia dalla polizia. Ha inoltre dichiarato che la polizia sta ancora trattenendo l’attivista Wen Kejian, uno dei firmatari dello Statuto 08, un documento per la democrazia e la fine dell’unico partito in Cina.
Wang ha detto che la polizia li aveva avvertiti che non potevano incontrarsi ma loro hanno deciso di organizzare comunque l’evento date le recenti detenzioni di altri attivisti.
Non è comunque la prima volta che la polizia cinese fa irruzione a cene organizzate da attivisti.

Fonte: Asian correspondent
Link: http://asiancorrespondent.com/122678/police-raid-activist-dinner-party-in-china/

15 maggio, Cina- Continuano le proteste anti-cinesi in Vietnam

Le rivolte anti-cinesi nel sud del Vietnam hanno causato il rogo di almeno quindici fabbriche cinesi. Si può dire che siamo al momento più basso delle relazioni fra i due Paesi, dal loro confronto militare nel 1979.

Queste rivolte, però, sono anche controproducenti per il Vietnam stesso: sporcano l’immagine del Vietnam come destinazione turistica e di investimenti.

Le rivolte sono iniziate martedì scorso come reazione allo stabilimento della piattaforma petrolifera da parte della Cina nella parte contesa del Mar cinese meridionale.

Il Ministro degli esteri cinese, Wang Yi, ha detto che la Cina vuole che il Vietnam faccia qualcosa per calmare la situazione.
Il Vietnam deve punire questi crimini e assicurare la sicurezza dei cittadini e delle istituzioni cinesi in Vietnam.

Le proteste, iniziate pacifiche, sono state infestate da estremisti che hanno spinto le persone a entrare a forza nelle fabbriche. Centinaia sono state danneggiate e razziate e alcuni tecnici e responsabili della sicurezza assaliti.
I manifestanti hanno attaccato le fabbriche che pensavano gestite dalla Cina, ma alcune, invece, erano gestite da persone di Taiwan, Giappone o Corea del sud.
Mercoledì mattina quasi tutte le fabbriche nella zona sono state chiuse e le squadre antisommossa schierate.
Molte aziende hanno già sospeso la produzione nel Paese.

Alcune persone hanno anche perso la vita: 16 cinesi e 5 vietnamiti.

Fonte: China daily, Asian correspondent
Link: http://europe.chinadaily.com.cn/world/2014-05/15/content_17507997.htm
http://asiancorrespondent.com/122719/vietnam-anti-china-riots/

16 maggio, Cina- Un uomo si fa esplodere durante un incontro del Partito comunista

Un’agenzia di stato cinese ha detto che un abitante di un villaggio della Cina orientale è entrato in un incontro del Partito Comunista locale e ha fatto esplodere degli ordigni che aveva attaccato al suo corpo, uccidendo sé e un’altra persona.
La motivazione di questo attacco sembra essere il non aver ottenuto il sussidio del governo, dopo averlo richiesto più e più volte.
Il bombardamento ricorda gli attacchi di vendetta lanciati occasionalmente da cittadini scontenti. Cittadini arrabbiati per le ingiustizie hanno fatto esplodere autobus, pugnalato funzionari e attaccato scuole.

Fonte: Asian correspondent
Link: http://asiancorrespondent.com/122790/chinese-man-kills-self-1-other-with-suicide-bomb/

Cina- USA troppo schierati con il Vietnam

Il leader militare cinese, Fang Fenghui, ha avvertito gli USA di essere più oggettivi sulle tensioni tra la Cina e il Vietnam perché se no rischia di danneggiare le relazioni tra Washington e Pechino.
Fang era al Pentagono per incontrare il generale americano Martin Dempsey. Hanno parlato del rischio di incitamento a usare le risorse militari nella regione.
La visita rientra nel contesto delle proteste anti-cinesi in Vietnam per lo stabilimento della piattaforma petrolifera da parte della Cina nella parte contesa del Mar cinese meridionale.

Fonte: Asian correspondent
Link: http://asiancorrespondent.com/122788/china-us-must-be-objective-about-asia-tensions/

Cina- L’importanza di rafforzare le relazioni con il Portogallo

Il legislatore cinese Zhang Dejiang e il Presidente portoghese Anibal Cavaco Silva si sono incontrati venerdì e si sono promessi di aumentare gli scambi parlamentari tra i loro due Paesi.
L’Assemblea Nazionale del Popolo e il parlamento portoghese devono promuovere comunicazioni amichevoli di tutti i livelli, condividere le esperienze sull’urbanizzazione e lo sviluppo di tutte le aree e fornire garanzie legali per il commercio e la cooperazione culturale tra i due Paesi.
Cavaco Silva ha accolto lo sviluppo delle relazioni Portogallo-Cina da quando hanno stabilito delle relazioni bilaterali 35 anni fa. Cavalco Silva, invitato da Xi, è in visita ufficiale per una settimana. Prima di arrivare a Pechino ha visitato Shanghai. Il suo viaggio prevede anche una fermata a Macao.

Fonte: Xinhua
Link: http://news.xinhuanet.com/english/china/2014-05/16/c_133339795.htm

Cina- A giugno al via una maggior cooperazione con i Paesi dell’Europa dell’est

A giugno avrà luogo un incontro ministeriale per la promozione economica e commerciale tra la Cina e i Paesi dell’Europa orientale.
La conferenza assieme con un’esibizione di prodotti dei Paesi europei si terrà a Ningbo.
Le finalità sono quelle di rafforzare la cooperazione pragmatica e raggiungere uno sviluppo comune tramite la promozione di relazioni commerciali, l’aumento di investimenti reciproci e la cooperazione nella costruzione di infrastrutture.

Fonte: Xinhua
Link: http://news.xinhuanet.com/english/china/2014-05/16/c_133339048.htm

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s